Morto Sydney Sheldon l’autore più tradotto al mondo

È morto a Los Angeles Sidney Sheldon uno dei massimi autori americani di best-seller, insignito di prestigiosi riconoscimenti tra i quali un Oscar, un Toni Award e un Edgard sia per la sua produzione narrativa, sia per le sue sceneggiature. Aveva 89 anni. Lo ha annunciato la sua casa editrice italiana Sperling&Kupfer sottolineando che sul Guinness dei primatì Sheldon è indicato come lo scrittore più tradotto al mondo. I suoi libri hanno venduto oltre trecento milioni di copie. Nato nel 1917 a Chicago, lo scrittore si chiamava in realtà Sydney Schechtel ed era figlio di ebrei russo-tedeschi. Giovanissimo, cominciò la sua carriera come sceneggiatore per la Hollywood degli anni Trenta. Film e musical sono stati il suo primo amore, la carriera di scrittore comincia nel 1969: con il suo primo romanzo, Il volto nudo, vince il premio Edgar Allan Poe. Tutti gli altri titoli, fra cui L’amore non si arrende, Una stella continua a brillare, L’altra faccia di mezzanotte, Hai paura del buio?, e ispirano film e tv. Per il piccolo schermo ha creato popolari serie come Cuore e batticuore e Strega per amore.