Morto il vigile che portò via il cadavere di Allende dalla Moneda

Il giorno del golpe a Palazzo, l’uomo caricò sulle sue spalle il corpo
senza vita del Presidente cileno. Dopo molti anni restano dubbi
sull’ipotesi di suicidio del capo di Stato

Domenica, all’età di 83 anni è morto Mario Ilabaca, il vigile del fuoco che l’11 settembre del 1973, all’inizio del golpe di Augusto Pinochet, portò fuori dal palazzo presidenziale della Moneda in fiamme il cadavere di Salvador Allende. Il vigile è morto a Santiago del Cile. A quanto si è appreso l’uomo, che aveva il titolo di direttore onorario dei pompieri della capitale, è stato stroncato dalla leucemia. “La malattia, ha riferito il capitano dei vigili Hugo Soto, si è manifestata negli ultimi due mesi in forma violenta e non è stato possibile sconfiggerla. Io l’ho visto quattro giorni fa, e sul suo comodino c’era una radio accesa con cui seguiva le notizie che riguardavano il Paese».Insieme ad alcuni compagni, Ilabaca fu incaricato di portar via dalla Monbeda, attraverso la porta al numero 80 della Calle Morandè, il corpo senza vita del presidente Allende e il gesto fu immortalato dai fotografi dell’epoca. La cronaca del golpe del ’73 riferisce che Salvador Allende si suicidò mentre il palazzo presidenziale veniva bombardato per ordine del generale Augusto Pinochet. Questa versione della morte del leader di Unidad Popular è stata però messa in dubbio, tre mesi fa, da un medico legale cileno, Luis Ravanel, secondo il quale nel cranio di Allende furono rinvenuti almeno due fori di proiettile« imputabili ad armi da fuoco differenti. La morte di Allende è stata al centro in questi anni di intense discussioni, spesso a sostegno di tesi contrastanti. Tra queste quella di un giornalista francese che nel 2005 ipotizzò che fosse stato un agente cubano ad uccidere l’ex presidente perchè voleva arrendersi. La famiglia Allende, invece, ha ribadito più volte che ritiene l’ipotesi del suicidio, comprovata da una riesumazione del cadavere negli anni 90 e avallata dai medici più viciniall’ex presidente, come l’unica possibile.