Mosca avverte: stabilità mondiale in pericolo

Mosca insiste: la dichiarazione di indipendenza pronunciata dal parlamento del Kosovo è «inaccettabile» e «pericolosa» e rischia di «mettere a repentaglio» la stabilità internazionale: è l’avvertimento che il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, ha lanciato al segretario di Stato americano, Condoleezza Rice, nel corso di una conversazione telefonica incentrata sulla situazione nei Balcani. Una nota del governo di Mosca riferisce che nella telefonata, avvenuta lunedì su richiesta degli Usa, Lavrov ha ribadito il no all’indipendenza unilaterale proclamata dall’ex provincia serba. Dello stesso tono le dichiarazioni del rappresentante russo a Bruxelles, il quale ha avvertito che il riconoscimento dell’indipendenza di Pristina produrrà «conseguenze» nella relazioni tra Mosca e l’Unione europea.