Mosca: "Base a Cuba per i missili strategici"

L'agenzia di stampa Interfax lancia la notizia clamorosa: il Cremlino pensa di mettere i suoi bombardieri strategici a L'Avana. E c'è anche un offerta di Chavez

Mosca - Bambardieri strategici russi a Cuba. Sa di ritorno di guerra fredda. Anche se probabilmente è solo una mossa del Cremlino sullo scacchiere internazionale per rispondere allo scudo anti-missile che gli Usa vogliono installare nell'Europa dell'Est. La notizia arriva dall’agenzia Interfax, che cita il generale Anatoly Zhikharev, comandante dell’aeronautica strategica russa. Zhikharev ha anche riferito che il presidente venezuelano, Hugo Chavez, ha offerto a Mosca l’aeroporto militare nell’isola di La Orchila come base temporanea per i suo bombardieri strategici.

Conferme Il generale Zhikharev, riferendosi al progetto di stanziare i velivoli a Cuba, ha spiegato: "Se c’è una volontà in tal senso da parte dei dirigenti dei due stati, quindi una volontà politica, noi siamo prongi a fare la nostra parte". Quanto alla prposta di Chavez, anche su questo il generale ribadisce che l’ultima parola spetta alla politica. "Si, il presidente del Venezuela - conferma - ci ha fatto questa offerta. Se vi sarà una decisione politica appropriata la cosa si può fare".