Mosca, fiamme sulla torre di Ostankino

Brucia l'edificio più alto della capitale russa (540 metri) storica sede della televisione. Già devastato da un incendio nel 2000

Mosca - Un incendio è divampato nella torre di Ostankino, a Mosca, la più alta struttura nella capitale russa (540 metri di altezza), storica sede della televisione e già distrutta dalle fiamme nell’agosto del 2000. Lo riportano i media russi. Come riferisce Ria-Novosti, l’allarme anti-incendio è scattato alle 11,54 locali, le 9,54 in Italia, quando del fumo ha cominciato ad addensarsi "ad altezza 340 metri": immediatamente sono stati immobilizzati gli ascensori e sono cominciate le operazioni di sgombero del personale. I vigili del fuoco sono accorsi con ordine di intervento "di secondo grado di gravità, ovvero elevato", spiega una fonte del servizio di sicurezza all’agenzia russa. La prima ipotesi è che un incendio possa essere scoppiato in locali dove sono in corso lavori di ristrutturazione.