Mosca: i 450 anni della cattedrale di San Basilio

Grandi festeggiamenti in Russia per celebrare il "compleanno" della famosissima chiesa, voluta da Ivan il Terribile dopo la vittoria sui Tartari. L'edificio rimesso a nuovo dopo un restauro lungo 10 anni e costato 14 miliardi di dollari.

Grandi festeggiamenti a Mosca per i 450 anni della cattedrale di San Basilio. La chiesa è forse l'immagine più rappresentativa della Russia dopo un lungo restauro durato 10 anni e costato 14 miliardi di dollari. Così il 12 luglio, il giorno in cui si concluse la costruzione, è diventato il giorno del compleanno con lo spazio sacro aperto fino alle 22 e una guardia all'ingresso vestita come Ivan il Terribile. La chiesa fu realizzata fra il 1555 e il 1561 su ordine di Ivan il Terribile per celebrare la vittoria sui Tartari, e fa parte dal 1928 del museo russo. Forse, proprio grazie a questa secolarizzazione si salvò dalla dinamite cui era stata destinata dai bolscevichi che volevano spianare completamente la piazza Rossa per le parate che ancora oggi mettono a repentaglio le sue fragili strutture. San Basilio è protagonista di numerose leggende e misteri, a cominciare dalla sconosciuta identità del suo architetto che sarebbe stato fatto accecare da Ivan il Terribile perchè non potesse ricreare l'opera altrove. Un'altra storia racconta che la chiesa fu usata come stalla dalle truppe francesi e che Napoleone ordinò di farla esplodere. Ma anche lui, come Stalin, non raggiunse l'obiettivo. C'è anche chi sostiene che sotto le sue volte o in qualche anfratto si nasconda il tesoro dello zar. Per i festeggiamenti era previsto anche un concerto di campane ma l'avvenimento è saltato perchè le autorità hanno proclamato il lutto nazionale per via della nave da crociera affondata nel Volga.