Mosca taglia Bosnia in crisi

Fra i Paesi più colpiti dai tagli delle forniture di gas conseguenti all’ondata di freddo in Russia c’è la Bosnia. Il Paese balcanico non ha riserve né fonti alternative d’approvvigionamento di gas naturale e le quantità necessarie sono tutte importate dalla Russia, via Ungheria. Ma le forniture di gas da Mosca verso la Bosnia sono scese del 25% da 5 giorni: lo ha reso noto la società bosniaca BH Gas. E i meteorologi prevedono nei prossimi giorni ribassi importanti delle temperature anche in Bosnia, fino a 20 gradi sotto lo zero.