Mosca vuole scambiare i prigionieri con un pilota

Mosca. La Russia intende scambiare i militari georgiani fatti prigionieri nel conflitto con il pilota del suo aereo abbattuto dai georgiani e ora detenuto a Tbilisi. Si tratterebbe di un asso dell’aviazione militare russa, il cui aereo è stato abbattuto grazie a missili che Mosca non immaginava fossero in dotazione ai georgiani.
Secondo cifre ufficiali fornite dallo stato maggiore dell’esercito russo, i caduti in questi giorni sono stati complessivamente 74, cui vanno aggiunti 171 feriti e 19 dispersi. Da parte georgiana vengono denunciati 165 caduti. Nei giorni scorsi fonti russe avevano inoltre parlato di 2mila morti nell’attacco georgiano all’Ossezia del Sud sferrato nella notte tra il 7 e l’8 agosto; ma pare certo che si tratti di cifre gonfiate ad arte.