Mosley, il 3 giugno il giudizio Fia

La federazione internazionale dell'automobile si riunirà e voterà per decidere il destino del suo presidente, incastrato dal <em>News of the World</em> nel mezzo di un'orgia sado-nazi

Londra - Voto di fiducia a scrutinio segreto per decidere del futuro di Mosley. L’assemblea generale straordinaria della Fia che deciderà sul caso del suo presidente si riunirà il 3 giugno a Parigi. Lo rende noto la stessa federazione. "Tutti i membri della Fia - è scritto nella nota - saranno invitati alla riunione, in cui si discuterà della enorme pubblicità del fatto e dell’apparentemente illegale intrusione nella privacy del presidente". Inoltre la Fia "prende nota" delle azioni legali intraprese da Mosley contro il News of the World che ha pubblicato il filmato e le immagini della sua orgia sado-nazi.

Fiducia Nel corso dell’assemblea straordinaria convocata per il tre giugno prossimo a Parigi, il presidente della Fia Max Mosley affronterà, su sua proposta, un voto di fiducia che si terrà con il meccanismo dello scrutinio segreto. "La Fia - è sottolineato in una nota pubblicata sul sito internet della federazione internazionale dell’automobile - conferma che il Senato ha approvato all’unanimità la proposta del suo presidente di convocare un’assemblea straordinaria dopo le recenti notizie di stampa sulla sua sua vita privata. L’assemblea si terrà il 3 giugno 2008 a Parigi e comprenderà un voto di fiducia a scrutinio segreto".