Mossa a sorpresa: un voto di fiducia

Occhi puntati sulle mosse del Governatore Antonio Fazio che prepara la riunione del Consiglio superiore di via Nazionale di giovedì prossimo. Una riunione ordinaria, fissata da tempo, che non dovrebbe, per regolamento, affrontare nulla di diverso da quanto indicato nell'ordine del giorno. Dunque, nulla di diverso dall'ordinaria amministrazione. Ma secondo alcune ipotesi, girate ieri in serata in ambienti di governo, ci sarebbe il timore che il consiglio di giovedì possa riservare qualche sorpresa. Il Governatore, sarebbe questo il timore, potrebbe chiedere una conferma della fiducia sugli atti compiuti nelle vicende di questi mesi. Una mossa di questo tipo verrebbe considerata molto negativamente da quanti, nell'esecutivo, studiano il sistema perché la vicenda Fazio si concluda con un cambio di guardia a Palazzo Koch. Perché se questa fiducia fosse confermata dal consiglio, di fatto il governatore ne uscirebbe blindato. Gli osservatori più vicini a Bankitalia fanno però osservare che, in termini di regolamento, una simile forzatura dell'ordine del giorno è praticamente impossibile.