IN MOSTRA ALL’ACQUARIO ROMANO FINO AL 31 GENNAIO

Plastici, disegni e fotografie per mostrare le ultime novità dei progettisti del Paese nordico

In Finlandia si coccola l’architettura come uno dei più rappresentativi motivi di «orgoglio nazionale». E i risultati degli ultimi lustri soddisfano in pieno questo sentimento. Tanto che il padiglione finlandese all’ultima Biennale di architettura a Venezia viene unanimemente considerato uno dei più apprezzabili.
Il Museo dell’Architettura Finlandese di Helsinki ha quindi pensato di mandare in giro per il mondo una «vetrina» dell’architettura finlandese contemporanea. Questa mostra, dal titolo Finnish Architecture 0405 è ora a Roma, presso l’Acquario Romano di piazza Manfredo Fanti, sede della Casa dell’Architettura.
Il contenuto della mostra (aperta fino alla fine di gennaio) si articola in una serie di fotografie, disegni, modelli, plastici, video che presentano i classici di domani, 25 esempi di lavori realizzati nel biennio citato e selezionati da una giuria di esperti; le opere rappresentano le funzionalità più varie: dalle strutture ove si abita o si impara a quelle dedicate alla vita religiosa, alla conservazione del patrimonio culturale, agli affari, in un allestimento sobrio e non invasivo, progettato dall’Architetto finlandese Roy Mänttäri, nel rispetto della Casa dell’Architettura, che utilizza il tema della natura e della cultura finlandese per mostrare l’architettura e il design creando suggestioni ed emozioni ai fruitori.
L’iniziativa è mirata a far conoscere ad un vasto pubblico l’architettura e il design finlandesi contemporanei attraverso una mostra curata dall’architetto Arianna Callocchia, promossa dalla Ambasciata di Finlandia, l’Institutum Romanum Finlandiae, Amici di Villa Lante al Gianicolo, la Casa dell’Architettura e patrocinata dalla Regione Lazio, il Comune di Roma, il Ministero degli Affari Esteri e l’Ordine degli architetti.
La mostra è corredata da un catalogo riccamente illustrato con la descrizione di tutte le opere in mostra, con una analisi della giuria e con alcuni saggi di autori finlandesi ed esteri.
Orario: dal lunedì al sabato dalle 10 alle 18. Domenica dalla e10 alle 13. Ingresso gratuito.