Mostra e teatro per il secolo del quartiere Solari

Una mostra, un convegno internazionale, una tavola rotonda, un evento teatrale: così l’Umanitaria, con una serie d’iniziative a ingresso libero, ricorda il centenario del primo quartiere operaio in via Solari, modello innovativo di abitazioni popolari. Cento anni fa, nel giro di un anno solare (aprile 1905-marzo 1906), mettendo a bilancio due milioni di lire dell’epoca (pari a circa sette milioni di euro), l’Umanitaria interveniva direttamente nel problema delle case popolari, concependo un quartiere operaio innovativo. L’Umanitaria non intendeva tanto risolvere il problema della casa, riuscendo a calmierare i prezzi del mercato, quanto piuttosto proporre un suo prototipo, come modello di qualità alternativa rispetto alla media corrente. Si parte lunedì alle 15, con una tavola rotonda con interlocutori istituzionali, a cui segue una mostra storico-documentaria per ricostruire lo sviluppo dell’edilizia popolare dai primi del Novecento all’oggi. E poi un convegno internazionale per riflettere tra storia, attualità e prospettive. Completano la manifestazione un evento teatrale (in collaborazione con il Piccolo Teatro) per reinterpretare le pagine di Gadda sull’Umanitaria.