Mostra Giochi del mare nella pittura di 2 artisti

Una pittura d'impeto, che risulta intensa ora tormentata ora evanescente e lirica, accostata a paesaggi marini stravolti, dalle forme instabili e insicure. È il gioco di motivi artistici, griffati Lia Foggetti e Isaac Pitto, che è possibile ammirare fino al 31 gennaio presso «Il Vernissage» di Santa Margherita, la piccola e fascinosa galleria d'arte che si apre lungo la salita al Castello Cinquecentesco. Bellezza, ricerca e suggestione nell'angolo più suadente della Perla del Tigullio, che ha accolto con entusiasmo due artisti di primo piano. Lia Faggetti, nata a Spotorno nel 1931, rapallese d'adozione, ha all'attivo mostre in Canada, Francia, Spagna, Usa, Germania, Malta, Tunisia, Giappone e Messico. Pittrice, scultrice, ceramista e scenografa, ha sempre accentuato la partecipazione fisica all'opera, conseguita attraverso l'uso esclusivo delle mani per spargere materia e vita sulla tela. Isaac Pitto, ventottenne figlio di Andrea, anch'egli pittore, fulmina lo sguardo inondando di colore paesaggi che rinascono, trasfigurati, a nuove surreali fattezze: il baluginare della luce riflessa sull'acqua increspata, lilla, le case celesti e i rossi di soli e piante infuocate; macchie deformate di colori vivi che sprizzano energia a pelle. Gli orari di visita sono al mattino dalle 10 alle 13 e al pomeriggio dalle 15 alle 19 .