Una mostra per i topi «in carriera»

A voler «derattizzare» la letteratura per ragazzi, resterebbe ben poco. Da Topolino a Topo Gigio, fino ai più recenti (e moderni) esempi forniti da personaggi del calibro di Geronimo Stilton e Stuart Little, infatti, il topo è presente in innumerevoli racconti, fumetti, pellicole, romanzi, per bambini e non solo. Proprio al simpatico (ma ben poco apprezzato, nella realtà) roditore è dedicata la mostra «Aiuto, c’è un topo nella mia biblioteca! Fantasia e realtà nei libri per ragazzi», inaugurata ieri negli spazi del Museo archeologico all’interno dell’auditorium Parco della Musica di viale De Coubertin.
Un percorso fantastico, che non trascura però il valore scientifico, tra libri e giornali illustrati d’epoca, fumetti, sussidiari e abbecedari, per conoscere meglio l’animale che ha ispirato, tra gli altri, poeti come Pascoli e Leopardi, e con cui siamo un po’ tutti cresciuti. C’è compare Sorcetto, nato negli anni Venti dalla penna di Giuseppe Reina, c’è la famiglia Topone creata da Jules Verne, il celeberrimo pupazzo Gigio di Maria Perego, senza dimenticare le creature di Toti Scialoja, Trilussa, Collodi nipote, Rodari, ovviamente Walt Disney e tanti altri. Imparare divertendosi: è questa la filosofia che ha guidato l'ideatrice della mostra, Giovanna Alatri, e gli autori del video proiettato all’inizio della visita. «È anche un tentativo di suscitare un rinnovato interesse per i libri e la lettura, oltre che di esorcizzare la paura che spesso il topo, quello vero, provoca».
Numerose le iniziative collaterali, con il coinvolgimento anche di alcune biblioteche comunali. Si va dai giochi (tutti in tema topesco), visite guidate per le scuole e proiezioni di filmati d’epoca, all’esibizione della band dei Ratti della Sabina. Inoltre, pomeriggi di lettura, concerti, spettacoli teatrali e, il 7 aprile, l’incontro scientifico «Dalla parte dei topi» con esperti quali Fulco Pratesi e Mario Tozzi. Per tre martedì (28 marzo, 4 e 11 aprile) gli animatori e i laboratori del «Gioco del topo» movimenteranno, nell’ordine, la biblioteca centrale dei ragazzi, la biblioteca Franco Basaglia e la Sandro Onofri di Acilia.
Auditorium Parco della Musica, viale Pietro de Coubertin, tutti i giorni fino al 18 aprile (ore 11-18), ingresso gratuito. Informazioni: 06. 3214150.