Mostrate in foto le teste mozzate dei tre kamikaze

La polizia federale australiana ha interrogato circa cinquemila dei settemila turisti australiani presenti a Bali durante i tre attentati terroristici di sabato scorso. Foto e materiale audiovisivo sono al vaglio degli investigatori per stabilire il tipo di esplosivo utilizzato, tra cui il video girato da una famiglia australiana che ha filmato senza accorgersene uno degli attentatori. La telecamera è riuscita a catturare l’esplosione e a riprendere il presunto attentatore che entra di fretta nel ristorante, pochi secondi prima dell’esplosione. La polizia indonesiana, con il supporto di 32 investigatori dei colleghi australiani, è al lavoro per identificare i tre attentatori. Le teste mozzate di tre giovani asiatici, ritrovate sui luoghi delle esplosioni, appartengono, secondo gli inquirenti, ai kamikaze. La polizia ha deciso di rendere pubbliche le macabre foto nella speranza che qualcuno identifichi i tre e suggerisca la pista per capire chi ha organizzato gli attentati.