MoTechEco apre a Roma, la mobilità «verde» a portata di tutti

Il Palazzo dei congressi dell’Eur di Roma, dal 14 al 16 maggio, diventerà l’ombelico del mondo della mobilità sostenibile grazie alla seconda edizione di «MoTechEco». Una kermesse, in un’area di 4mila metri, che coinvolgerà i visitatori (l’ingresso è gratuito) in convegni e workshop dove si presenteranno le nuove tecnologie per rispettare l’ambiente. «Non è un salone dell’auto – spiega Giulio Zumstein, organizzatore della rassegna – ma un appuntamento dove gli automobilisti potranno toccare con mano cosa propongono oggi le case con notevoli impegni economici». Sforzi che vanno, però, a braccetto con la maggiore «ecosensibilità» sia degli automobilisti sia delle istituzioni. «Mi piacerebbe promuovere un maggiore dialogo tra istituzioni e aziende – continua Zumstein – perché le soluzioni migliori si trovano camminando parallelamente». Oggi, quasi ogni marchio propone soluzioni differenti e parole come ibrido, bi-fuel, idrogeno, start&stop fanno parte del vocabolario degli automobilisti. Per questo a «MoTechEco», non mancheranno le offerte delle maggiori case. Il gruppo Bmw, ad esempio, esporrà le tecnologie EfficientDynamics, la Mini elettrica e la Hydrogen 7. «Ospiteremo – spiega Gianni Oliosi, direttore della comunicazione - anche laboratori didattici riservati alle scuole offrendo in omaggio il volumetto “Quante energie! Conoscerle e usarle bene”, perché saranno i bambini di oggi i maggiori fruitori della mobilità sostenibile di domani». Il gruppo Fiat proporrà le gamme Fiat Natural Power (benzina-metano) e le Lancia Y e Musa Ecochic (benzina-Gpl).
Inoltre, ci sarà una postazione multimediale per illustrare il sistema «eco:Drive» che analizza lo stile di guida dell’automobilista e lo aiuta a capire come consumare meno. Ford, invece, esporrà una versione a Gpl della Fiesta il cui debutto sul mercato italiano avverrà entro il mese. Occhi puntati anche sullo stand Mercedes dove i visitatori potranno vedere la nuova S 400 Hybrid, prima ibrida con la tecnologia delle batterie agli ioni di litio e il progetto «e-mobility Italy», in collaborazione tra Smart (nella foto) ed Enel, che vuole rendere fruibile la mobilità elettrica con l’utilizzo di queste vetture a partire dal 2010. «Fascino e responsabilità è il nostro messaggio – commenta Vittorio Braguglia, numero uno di Mercedes Italia - che si traduce in una strategia e una gamma di prodotti in grado di soddisfare da subito gli automobilisti». Non mancheranno le offerte di altri marchi come Opel, Renault e i veicoli commerciali di Piaggio.