Moto d’acqua multa con foto

Probabilmente non temeva l’acquavelox entrato di prepotenza nelle estati liguri. E forse credeva anche che quei due giovanotti in riva al mare stessero filmando qualche bellezza al bagno impegnata in evoluzioni di sci nautico. Certo non credeva di finire con una bella multa sul groppone. Uno studente ventimigliese di 19 anni ha infatti ricevuto un verbale di 500 euro dagli uomini della capitaneria di porto di Sanremo in quanto sorpreso a navigare sottocosta con un acqua-scooter. L'aspetto più curioso, però, riguarda il modo con cui i militari lo hanno incastrato. Il giovane, infatti, nonostante fosse stato richiamato dalla spiaggia, ha fatto finta di niente ed ha proseguito la sua corsa. Gli uomini della capitaneria di porto a quel punto hanno deciso di raccogliere le prove inconfutabili della sua colpevolezza e lo hanno ripreso con una fotocamera digitale dotata di zoom ottico e al suo rientro in costa gli hanno mostrato le fotografie. Il giovane viaggiava a circa 80 metri dalla spiaggia libera delle Calandre, la più frequentata della zona per la sabbia e il fondale basso. Dall'inizio di agosto la guardia costiera ha già elevato 8 verbali per navigazione sottocosta: tre nei confronti di moto d'acqua e cinque di imbarcazioni. Un’attività che specie dopo i tragici investimenti in mare, punta a garantire la massima sicurezza ai bagnanti.