Moto, la fiera punta sui modelli eco-compatibili

L’esposizione del Motociclo è la rassegna europea più importante: diventerà annuale

Michele Perla

L’appuntamento con l’Esposizione Internazionale del Motociclo, la più importante rassegna europea dedicata ai centauri e che ieri in Fieramilano a Rho ha aperto la sua 64esima edizione, d’ora in avanti avrà una cadenza annuale. Una buona notizia per gli appassionati, ma soprattutto per i numerosi operatori del settore.
Ben 48.500 metri quadri di spazi, oltre 1000 espositori provenienti da 32 paesi, un’area esterna di 60.000 metri quadri dove si svolgeranno le competizioni del programma di «Motolive»: queste le cifre che testimoniano le dimensioni dell’evento, destinato, sino a domenica, ad attirare migliaia di appassionati. Una vera e propria sfida alla kermesse tedesca di Colonia, che mette in mostra il meglio che si produce al mondo, e dove l'industria nazionale con i suoi grandi marchi, rappresenta da sola il 50% della produzione europea. All’inaugurazione di ieri erano presenti il Ministro Pierluigi Bersani e Guidalberto Guidi, presidente di Confindustria ANCMA, che ha fornito cifre incoraggianti: 100mila addetti e un saldo da 250 milioni di euro. Entusiasmo ma anche qualche timore. «Ci aspettiamo - dice Guidi - una Finanziaria non penalizzante per le nostre aziende, trovando nel frattempo una piena convergenza sull’obbiettivo della compatibilità ambientale». Anche il Governatore della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha insistito sullo stesso punto. «L’industria della moto deve confermare la sua vitalità nell’intensificare la produzione di modelli eco-compatibili. L’ecologia, educazione stradale e sicurezza, sono i temi su cui anche la Regione Lombardia sta lavorando per incentivare il trasporto su due ruote».
Molte le novità e fra queste, in casa MV Agusta, la F4 CC, una moto, che verrà presentata in anteprima e che verrà prodotta in cento esemplari. Cascina Costa invece presenta un «mostro» da 100mila euro, prezzo salatissimo per una delle moto più esclusive del mondo, con motore 4 cilindri completamente nuovo da 1.078 cc. Tra le curiosità del salone, anche uno stand dedicato alle moto utilizzate nei film di James Bond.