Moto Il mercato è in ripresa grazie agli aiuti governativi

Sulla scia della ripresa segnata dal mercato delle auto, anche le due ruote a motore tornano a marzo a vedere il sereno grazie agli incentivi. Le vendite totali (immatricolati e 50cc) hanno registrato infatti un incremento del 7,8%, a 49.682 unità. Ne dà notizia Confindustria Ancma (Associazione nazionale ciclo motociclo accessori). Dall’analisi dei dati per segmento emerge un comparto scooter in forte accelerazione, con 29.542 unità, (+35,5%), mentre le moto sono ancora in calo, anche se meno accentuato rispetto al primo bimestre, con 13.183 veicoli (-14,8%). Sempre in sofferenza, in assenza di incentivi - nota l’Ancma -, la categoria dei 50cc: 6.957 pezzi (-21,1%). Il saldo complessivo del primo trimestre resta comunque ancora negativo, con le immatricolazioni in calo del 15,5% e i «cinquantini» del 34%. «Ora diventa indispensabile promuovere una campagna di incentivazione specifica per i ciclomotori»,osserva Guidalberto Guidi, presidente di Confindustria Ancma.
In particolare, il gruppo Piaggio registra in Italia nel mese di marzo un incremento della quota di mercato complessiva di 5,5 punti percentuali su marzo 2008, al 31,4%. Nel primo trimestre 2009 la quota sale complessivamente al 28,3%, in crescita di 2 punti percentuali rispetto al primo trimestre 2008.