Moto, il mito Parilla «romba» a Novegro

Ha aperto ieri con un Revival delle moto Parilla la Mostra scambio di auto, moto e ciclo d'epoca del Parco Esposizioni Novero. Un weekend per tutti gli appassionati del settore che vede la presentazione del «gotha», della produzione di una famosa casa motociclistica italiana: la Parilla. Le macchine da corsa «Moto Parilla» all'inizio dell'attività (1946 - 1952) si identificavano soprattutto nelle bellissime monoalbero e bialbero 250 con distribuzione ad alberello verticale. A quelle si aggiunsero le plurivittoriose 175 derivate dalla Serie, anch'esse vendute ai corridori clienti. Alla mostra di Novegro saranno posti in visione alcuni pezzi unici di queste categorie, usciti a suo tempo direttamente dal reparto corse della casa come la 125 da regolarità della 6 Giorni Internazionale del 1961, la 250 da cross con telaio a doppia culla prodotto in solo 6 esemplari, la 175 che ha vinto il Motogiro nel 1957, la 175 derivata del 1959 che fu nelle mani di Brambilla, Manganelli e Caldari. Un autentico gioiello prodotto in un solo esemplare è rappresentato dal 125 a due tempi del 1959 a disco rotante che Giovanni Parilla volle per disputare il Campionato Mondiale. Molto spazio sarà anche riservato ai soli motori e soprattutto alle immagini iconografiche.