In moto con più sicurezza grazie alla giacca-airbag

Rho (Milano)Inventare qualcosa di nuovo in tema di accessori e abbigliamento per moto non è impresa semplice. Tra i temi più seguiti, uno dei più importanti è quello legato allo sviluppo di un sistema Airbag sempre più efficace. Le tipologie di incidente su due ruote sono varie, di conseguenza le camere d’aria gonfiabili sono state posizionate da molti costruttori in prossimità della colonna vertebrale e a sostegno del collo. Gli Airbag sono invisibili quando si indossa una giacca, ma in caso di necessità si attiva la bombola d’aria che permette di gonfiarli e di attutire gli effetti della caduta.
Sempre in tema di sicurezza, il mondo dei caschi è in continua evoluzione. La presenza della connessione con il cellulare è in cima alle preferenze e sono numerosi i modelli che sono equipaggiati con questi dispositivi. L’N43 Air di Nolan, a esempio, può essere trasformato da jet a integrale con una mentoniera amovibile e omologata, in grado di accogliere due differenti sistemi per telefono: uno base (connessione a filo) e uno più evoluto (Bluetooth). Quest’ultimo caratterizza anche il jet Wrc Moto che Stilo ha realizzato partendo dal modello da rally utilizzato dal campione del mondo Sebastien Loeb. È costruito con le più evolute fibre composite. Novità sono presenti anche nella gamma MomoDesign, marchio divenuto un’icona tra motociclisti e scooteristi: si chiamano Fighter Plus e Komposit, entrambi hanno interni estraibili e lavabili e caratteristiche singolari. Il primo ha una visiera a bolla rifinita in pelle ed è disponibile in 16 varianti di colore, mentre il secondo ha uno stile grintoso, messo in evidenza dalla presenza di fibra di carbonio alluminizzata. Oltre alla sicurezza di chi guida, c’è chi pensa anche a difendere l’investimento di chi acquista un veicolo a due ruote dagli attacchi dei malintenzionati. Tra i vari sistemi meccanici ed elettronici, il più innovativo sembra essere quello messo a punto da Rms. Il Disc Lock Alarm è infatti un robusto lucchetto bloccadisco dotato di sensori che attivano un potente allarme acustico.
Dopo avere conquistato gli automobilisti, i navigatori satellitari portatili partono all’assalto del mercato delle due ruote. Lo fanno con modelli dedicati, con caratteristiche più avanzate rispetto a quelli conosciuti. Fondamentali sono infatti le funzioni touch screen con tasti grandi, che possano essere azionati anche quando si indossano guanti invernali, e la totale impermeabilità, per poter funzionare anche sotto la pioggia. I navigatori Garmin della serie nüvi 500 rispondono a queste esigenze, e si presentano come gli strumenti ideali per ogni tipo di moto, dallo scooter all’enduro.