Moto, tragico incidente: muore il britannico Jones

L'incidente nel corso della decima
prova del mondiale Supersport a Brands Hatch in Inghilterra. Jones è morto cadendo al termine del sesto
giro di gara nel velocissimo curvone che immette sul traguardo

Londra - Tragico incidente nel corso della decima prova del mondiale Supersport a Brands Hatch in Inghilterra. Il pilota britannico, Craig Jones, è morto dopo la caduta al termine del sesto giro di gara nel velocissimo curvone che immette sul traguardo, mentre si trovava in seconda posizione. Particolarmente forti le immagini della corsa disponibili sul sito ufficiale del mondiale Superbike: Jones, disarcionato dalla sua Honda, viene investito dall’accorrente australiano Andrew Pitt (Honda), che con la ruota anteriore centra in pieno il casco dello sfortunato 23enne britannico.

L'incidente mortale Il centauro britannico è caduto al sesto giro della corsa di casa a Brand Hatch, finendo per essere travolto prima dalla sua moto e poi addirittura investito da quella dell’australiano Andrew Pitt che non era riuscito ad evitare l’impatto. Rimasto circa 20 minuti in pista, esanime, il pilota ufficiale della Honda è stato soccorso dai medici che lo hanno portato nell’infermeria del circuito.

Il referto medico Jones, pilota ufficiale della Honda, era entrato in coma ieri per lesioni cerebrali ed era stato ricoverato in ospedale in condizioni gravissime. I medici hanno tentato di rianimarlo ma non c’è stato niente da fare.