MotoGp, Rossi insegue le Suzuki

Sepang - Suzuki davanti a tutti nella prima sessione di test sul circuito malese di Sepang, in vista del Motomondiale 2007. Lo statunitense John Hopkins e l'australiano Chris Vermeulen sono stati i più veloci delle prime prove. Alle loro spalle le Yamaha di Vantino Rossi e John Hopkins, che hanno preceduto la Honda del campione del mondo Nick Hayden e la Ducati di Loris Capirossi.

Rossi "Dopo un po' di tempo senza salire in moto, ricominciare il lavoro è un po' duro. La verità è che mi sento un po' stanco". La lunga sosta lontano dalle piste e un po' di stanchezza non hanno permesso a Valentino Rossi di brillare nei test della MotoGP a Sepang in Malesia. Il sette volte campione del mondo della Yamaha ha chiuso, comunque, con il terzo tempo. Le prime indicazioni sono positive e Rossi ribadisce la volontà da parte sua e di tutto il team Yamaha di riconquistare il titolo Mondiale finito nelle mani dell'americano Nicky Hayden la scorsa stagione. "Siamo molto motivati per rifarci in questa nuova stagione - dice Rossi -. Cercheremo di farci trovare pronti per il via del campionato e, soprattutto, fare un inizio migliore di quello del 2006".

Capirossi "Abbiamo molto margine di miglioramento". Così Loris Capirossi dopo la prima delle tre giornate di test in programma sul circuito malese di Sepang. "Per essere il primo giorno di test dopo più di sei settimane di sosta non è andata male", dice l'imolese dopo i primi contatti con la pista. Capirossi ha completato 41 giri con il miglior crono di 2'03«537, sesto tempo di giornata. "Abbiamo ancora un po' di difficoltà nella messa a punto generale della moto ma questa è una cosa normale in questa fase dell'anno. Siamo qui proprio per questo e di sicuro abbiamo molto margine di miglioramento. Oggi abbiamo provato alcune soluzioni che hanno funzionato e ne abbiamo scartate altre, impostando il lavoro per i prossimi giorni". Il lavoro proseguirà domani e, afferma l'italiano, "penso proprio che si possa migliorare parecchio. Sono molto fiducioso anche per quanto riguarda le gomme perchè pur non avendo ancora iniziato i test su quelle nuove, quelle che abbiamo utilizzato oggi vanno già molto bene".