Al Motor Show per giocare e toccare con mano i campioni

BolognaIl Motor Show ha 34 anni e ancora tanta voglia di giocare. La grande crisi del mercato automobilistico che avrebbe dovuto schiacciarlo, cancellarlo dal calendario delle rassegne motoristiche internazionali, ha invece creato le premesse per un ritorno alle origini con l’Edizione Straordinaria che si svolgerà alla Fiera di Bologna dal 4 all’8 dicembre (apertura dalle 9 alle 18). Uno show più corto dal quale saranno assenti, ufficialmente, tutte le case automobilistiche, molte delle quali, però, invieranno i loro modelli più nuovi che saranno esposti sullo stand di Quattroruote e che potranno anche essere guidati nelle aree esterne con istruttori della Scuola di guida sicura del mensile.
Salvate le prove di guida, un must e un’esclusiva del Motor Show, la rassegna bolognese accoglierà i visitatori nel Quadriportico interamente dedicato alla Ferrari, una presenza in chiave racing che si concretizzerà anche in pista nella giornata del 5 dicembre. Gli otto padiglioni occupati dall’edizione di quest’anno si presentano più dinamici rispetto al passato e ricchi di attività, come il 29 e il 36 dove il pubblico, per la prima volta, potrà venire a contatto con i team, delle due e delle quattro ruote, che parteciperanno alle competizioni nell’area 48. Qui gli eventi si succederanno a un ritmo frenetico, uno diverso ogni dieci minuti e per oltre 9 ore ogni giorno. L’8 dicembre il clou con lo storico Memorial Bottega che vedrà scendere in pista anche Valentino Rossi. I decibel e la fantasia dei tuner saranno protagonisti al padiglione 30, dove si potrà assaggiare un’anteprima dell’edizione 2010 del My Special Car Show di Rimini, la fiera dove niente è di serie, mentre nel più tranquillo padiglione 25, insieme a Ecocity, l’esposizione dedicata ai carburanti ecologici, trova posto una mostra di auto d’epoca.
Al Motor Show di quest’anno si può venire a giocare, come recita il claim della campagna pubblicitaria, o magari per partecipare a un casting straordinario del Grande Fratello, oppure per assistere a esibizioni di Tractor Pulling, disciplina che vede impegnati trattori agricoli trasformati in dragster dall’accelerazione bruciante, ma anche per un viaggio virtuale nella Motor Valley, terra di eccellenze motoristiche. Grazie alla collaborazione tra Motor Show, Regione Emilia Romagna e Apt questo viaggio potrà divenire reale grazie a sei tour a tema che prevedono la visita di musei come la Galleria Ferrari e il Museo Ducati, e di collezioni private non aperte al pubblico. Questi pacchetti «all inclusive» si possono trovare sul sito www.motorshow.it dove è possibile entrare a far parte del Motor Show Club. Ingresso a 12 euro in prevendita, 15 euro alle casse.