Una Kia Rio per Miss Italia

Dopo aver sponsorizzato il concorso che ha decretato la più bella d’Italia, Kia consegna alla neo Miss, nonché neopatentata, le chiavi di una fiammante Rio 1.1 CRDI 5 porte. Per l’occasione, abbiamo chiesto a Miss Italia di raccontarci che tipo di automobilista è

Giulia Arena, votata da poco la più bella d’Italia, ha 19 anni e, fino a oggi, si è mossa per Milano, città di adozione, in sella alla sua bicicletta. Kia le ha però fatto trovare sotto l'albero un regalo a quattro ruote. Ma come tutti i freschi patentati del Bel Paese, non può guidare auto aventi una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 75 cv/tonnellata (leggi qui l’elenco delle migliori auto per neopatentati, secondo noi).
Ecco perché, anziché consegnarle le chiavi della Sportage (SUV compatta della Casa coreana con motorizzazioni da 135 a 184 cv – approfondisci qui la Kia Sportage R) come era inizialmente previsto, Miss Italia si è dovuta “accontentare” di una Rio 1.1 CRDI 5 porte.

Giulia, è andata meglio alla tua collega Federica Lazzara, votata Miss Kia Soul, che si è portata a casa la nuovissima crossover (approfondisci qui Kia Soul)?
No – sorride -la Rio (leggi qui la nostra prova della Kia Rio), viste le sue dimensioni compatte, è perfetta per muoversi in città.

Che tipo di automobilista è Miss Italia?
Mi piace la guida sportiva ma allo stesso tempo sono molto coscienziosa

Si definisce un tipo autoritario e allora le chiedo: quando esci con un ragazzo, ti siedi al posto di guida o a quello di passeggero?
Ride e diplomaticamente dice: ci alterniamo alla guida.

Rappresenti due mondi molto interessanti, anche per l’industria dell’auto: quello femminile e quello dei giovani. Che qualità deve avere principalmente un’auto?
Deve essere comoda, ma soprattutto deve tenere bene la strada

Kia a parte, qual è l’auto dei tuoi sogni?
Mi piacciono molto le Audi

L’automobile più vecchia che ti viene in mente?
La Range Rover

Come dovrebbe essere invece l’auto del futuro?
Dovrebbe essere molto sicura, per chi guida e per tutti gli altri.

Quando ci alziamo, Giulia indossa corona e fascia d’ordinanza per le foto di rito; porta degli stivali con un tacco piuttosto pronunciato e le chiedo se sono comodi per guidare
Le scarpe col tacco alto sono molto comode alla guida e garantiscono un buon controllo dei pedali; l’importante è che abbiano la suola rigida.

Vuoi conoscere tutto sul mondo di auto e moto? Approfondisci su RED Live.