KIA Soul 2014

Novità sopra e sotto la pelle per la KIA Soul 2014 che oltre a rifarsi il trucco guadagna anche capacità di carico

E’ un SUV o una monovolume? Un po’ tutti e due. Classificare la KIA Soul non è facilissimo perché è un’auto del tutto fuori dagli schemi. Con un design tagliato con l’accetta che ami alla follia o odi senza mezzi termini la Soul non ha molti compromessi. Tanto che forse, è stata perfino sottovalutata dalle nostre parti, al contrario degli States dove la KIA è addirittura un Best Seller.

Ora KIA prova a risvegliare l’interesse con la versione 2014 della sua multispazio, che non tradisce lo stile che l’ha sempre contraddistinta, i tocchi di matita dei designer hanno interessato paraurti e i gruppi ottici posteriori completamente ridisegnati, che ora utilizzano la tecnologia a Led. Per chi ha qualche ambizione “fuoristrada”, almeno nell’aspetto è previsto invece un kit denominato Suv Styling Pack che sfrutta inserti in nero lucido lungo paraurti, minigonne, passaruota e tetto.

La novità tecnica è invece caratterizzata dalla nuova piattaforma che la Soul condivide con la nuova Cee’d, più lunga e larga (aumenta anche il passo e di conseguenza l’abitabilità) e che è in grado di offrire una scocca più rigida del 29% ma anche una maggiore silenziosità di marcia.

Proprio grazie alla nuova piattaforma, anche lo spazio dedicato ai bagagli aumenta, di qualche litro, ora siamo a 354, 14 litri in più rispetto alla precedente. Nessuna novità per le motorizzazioni, che vedono confermati i 4 cilindri 1.6 16V a benzina (iniezione diretta) e Turbodiesel common rail. Cambiano in compenso, e in modo approfondito, le trasmissioni con nuove unità a 6 rapporti, sia manuale sia automatico.

Vuoi sapere tutto sul mondo dei motori? Leggi RED Live