Mercedes Classe C SW 2014

Taglio netto con il passato per Classe C station wagon: è più grande e spaziosa. Il vecchio abitacolo dalle linee tese ricco di pulsanti lascia il posto alla modernità. Tra gli optional ci sono le sospensioni regolabili

Non finisce di stupire Mercedes Benz: dopo l’innovativa C berlina, ecco la versione station wagon della media più famosa di Stoccarda; più grande ma 65 kg più leggera della versione precedente; più elegante e insieme più sportiva, per provare a sbaragliare la concorrenza di sempre: Audi A4 Avant e BMW Serie 3 Touring.
A cambiare profondamente rispetto al passato è l’abitacolo, dal design più moderno e razionale; al centro della plancia ora c’è uno schermo da 7” o 8,4”, ma a proiettare davvero la nuova C station wagon nel futuro ci pensa il sistema di climatizzazione, in grado grazie al gps di riconosce la presenza di gallerie, impostando automaticamente il ricircolo dell’aria.

Analogamente alla berlina, saranno disponibili sin da subito motori tutti omologati Euro 6 e dotati Stop&Start: in particolare, il 4 cilindri td common rail BlueTEC di 2.143 cc e 170 cv; i benzina di 1.595 cc da 156 cv e 1.919 cc da 184. Dopo il lancio arriveranno anche un 1.6 td da 115 e 136 cv e il 2.1 td biturbo da 204 cv. Il top di gamma sarà il V6 3.0 biturbo da 333 cv.
Ricchissima la dotazione di serie, che comprende molle elicoidali e ammortizzatori telescopici a smorzamento regolabile con quattro programmi: Comfort, Direct Control e Sport. Come optional, per la prima volta su una C station wagon, ci sono persino le sospensioni pneumatiche Airmatic. Non manca nulla nemmeno dal punto di vista della sicurezza, con monitoraggio dell’attenzione, frenata automatica, cruise control adattivo, riconoscimento dei segnali stradali con allerta.
L’auto è addirittura in grado di riconoscere la presenza di un seggiolino per bambini e disattivare l’air bag corrispondente.

Vuoi conoscere tutto sul mondo di auto e moto? Approfondisci su RED Live