Nissan Qashqai 2017: nuovo look e dotazione tecnologica al top

Design rinnovato e dotazione tecnologica ultramoderna: così Nissan Qashqai si presenta sul mercato con una seconda generazione che conferma il crossover SUV come top di gamma

Debutta sul mercato il nuovo Nissan Qashqai e porta con sé una ventata di modernità, dal design di interni ed esterni fino alle nuove tecnologie che garantiscono un'esperienza di guida più libera rispetto al passato.

A partire dal 2017 Nissan Qashqai aggiunge ai quattro allestimenti già disponibili, Visia, Acenta, N-Connecta e Tekna, un quinto dotato di funzionalità premium di serie, Tekna+, caratterizzato da sedili in nappa superiore, trapuntature 3D e impianto audio BOSE a otto altoparlanti. Il top di gamma prevede sedili Monoform (disponibili a partire da N-Connecta) per un maggiore comfort e una migliore stabilità, dotati di supporto lombare a 4 punti.

Tutte le versioni possono contare su una migliore esperienza di guida grazie ai sistemi di assistenza al guidatore e i dispositivi di sicurezza che comprendono i sei airbag, l'antibloccaggio dei freni, il controllo di stabilità e il ripartitore elettronico di frenata. Di serie sono il volante sportivo a D, con comandi al volante a 4 direzioni per display e cruise control, il corpo centrale compatto che permette una visibilità agevolata del quadro strumenti, la radio digitale DAB e il navigatore satellitare con funzionalità touch-screen Nissan Connect (a partire dall'allestimento Business).

Anche gli esterni godono di un restyling completo per un look più contemporaneo: nuovo paraurti con finitura lucida, cerchi in lega, gruppi ottici più luminosi e frontale rinnovato che nasconte il radar del sistema di frenata d'emergenza intelligente che facilita il passaggio delle onde radar.

Entro la primavera 2018, Nissan Qashqai avrà a disposizione anche le tecnologie Nissan Intelligent Mobility con ProPILOT che offre una maggiore libertà di guida regolando sterzo, accelerazione e frenata in ogni condizione di traffico. ProPILOT andrà ad aggiungersi a Traffic Sign Recognition, che riconosce la segnaletica stradale, Intelligent Driver Alertness, in grado di rilevare l'attenzione del guidatore, al sistema di assistenza al parcheggio e a Stand Still Assist, novità che agevola e assiste le partenze in salita in presenza di cambio manuale.

Di tutto rilievo è anche il comparto tecnico: a benzina o diesel, dotata di cambio manuale o automatico CVT XTronic e a due o quattro ruote motrici, Nissan Qashqai conquista il record di basse emissioni di CO2 per la categoria crossover SUV con 99g/km nella versione con motore diesel 1.5 110 CV, in grado inoltre di consumare solo 3,8 litri / 100 km. Ampio spazio anche per i bagagli: si parte da una capacità base di 430 litri, espandibile fino a 1598 con i sedili posteriori abbassati grazie a Flexible Luggage Board System che permette 18 diverse configurazioni del bagagliaio.

Per la seconda versione di Nissan Qashqai, il team di specialisti che ha lavorato al processo di miglioramento proveniente dalle sedi Nissan di Regno Unito, Spagna e Germania ha scelto di basarsi sul feedback dei clienti, venendo così incontro alle esigenze degli utilizzatori finali che negli anni hanno decretato il gioiello della casa giapponese punto di riferimento tra i crossover SUV di segmento C.

Commenti
Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 01/10/2017 - 09:04

Come presentare un nuovo modello di auto in modo completamente sbagliato. INell'articolo si legge di tutto in modo superficialissimo, poi quando si arriva al punto più importante, le motorizzazioni, beh quelle si saltano. Già quest'auto va per sentito dire, il motore è un optional.

TonyGiampy

Mar, 03/10/2017 - 01:16

Anna 17. La stessa cosa che ho pensato io.Ormai nella maggior parte degli articoli sulle auto le motorizzazioni e i cavalli vengono omessi.Si parla solo di emissioni e design che nella maggior parte dei casi viene esaltato ma poi risulta anonimo come nel caso del Qashqai.Nell'articolo si parla solo di un motore 1.5 con soli 110.Per un'auto di quel peso bisognera' comprarne almeno 50 (di cavalli) in piu' e attaccarli a mo' di carovana al paraurti anteriore per farla muovere.Questa estate ho affittato una Juke con lo stesso motore ma per farla muovere ce ne e' voluto.Su macchine del genere se non si hanno almeno 170 cv meglio lasciar perdere.