Peugeot RCZ R, 1.6 da 270 cv

Annunciata qualche mese fa, è ora in commercio la coupé francese vitaminizzata. Ora i cavalli di potenza massima del quattro cilindri 1.598 cc sono ben 270. La sfida ad Audi TT e Porsche Cayman è lanciata

E' arrivata nelle concessionarie Peugeot la nuova Peugeot RCZ-R, mostrata al pubblico per la prima volta nel luglio scorso. Il suo quattro cilindri di 1.598 cc a iniezione diretta di benzina, sovralimentato mediante turbocompressore twin-scroll, è cresciuto incredibilmente di potenza, passando da 200 a 270 cv.
Il propulsore è stato sviluppato congiuntamente da BMW e Psa (il gruppo proprietario dei marchi Peugeot e Citroen) e infatti la sua caratteristica principale è l’alzata variabile delle valvole d’aspirazione oltre che il variatore di fase degli alberi a camme, stessa tecnologia utilizzata dalla Mini John Cooper Works GP (che però si ferma a 218 cv-approndisci qui).

Anche i livelli di coppia, rispetto alla versione precedente, sono cresciuti sensibilmente, passando da 28,0 a 33,7 kgm.
Il peso dichiarato è di 1.280 kg, cioè 17 kg meno della RCZ 1.6 THP da 200 cv, ma soprattutto 30 kg più leggera della Porsche Cayman 2.7 (accreditata di 275 cv) - leggi qui la nostra prova della versione 3.4 - e 115 kg rispetto all’Audi TT 2.0 TFSI quattro (272).

E le prestazioni? La Peugeot RCZ R, almeno secondo quanto dichiarato dalla Casa francese, scatta da 0 a 100 km/h in 5,9” (contro i 7,5” della versione precedente) e la sua velocità massima è autolimitata a 250 km/h.
Il cambio è manuale a 6 rapporti e i cerchi in lega da 19” montano pneumatici 235/40.

Volete sapere tutto sul mondo di auto e moto? Approfondite su RED Live