Volkswagen, Berlino: "Truccati anche i dati europei"

Intanto le dimissioni di ieri dell'a.d. Martin Winterkorn hanno innescato una reazione a catena. Ai vertici dell'azienda tedesca continuano a rotolare teste

Un aggiornamento del software come quello che si fa sugli smartphone.

Agli automobilisti americani possessori di una Volkswagen, la casa tedesca aveva inviato una lettera lo scorso aprile per avvertirli che alcune vetture avrebbero potuto non superare i test anti-inquinamento e che l'azienda avrebbe rilasciato a breve un nuovo software per le centraline di controllo diesel con l'obiettivo di risolvere il problema.

Con l'azione sempre più pressante dell'agenzia californiana per il controllo dell'ambiente, la Volkswagen of America Inc. aveva inviato una lettera ai clienti proprietari di Audi e Volkswagen diesel per una generica "azione di richiamo per problemi di emissioni" dei gas di scarico. Ai proprietari è stato detto di portare l'auto al rivenditore dove sarebbe stato installato un nuovo software per assicurare che le emissioni dai tubi di scappamento venissero "ottimizzate per operare efficientemente".

Volkswagen però non chiarì che l'operazione era stata avviata solo per rispettare con un escamotage i severi standard qualitativi delle autorità di controllo locali. Tra questi stavano da mesi aumentando le perplessità sulle macroscopiche differenze tra le emissioni registrate in laboratorio (quelle truccate appunto con il software che alterava i risultati) e quelli nelle prove su strada, dove il programma che abbassa i livelli di emissioni di gas inquinanti non funzionava.

Intanto, entra nel dibattito sullo scandalo Usa che ha coinvolto la casa tedesca, anche il ramo italiano dell'azienda automobilistica.

L'amministratore di Volkswagen Italia, Massimo Nordio, interpellato dal ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, ha assicurato: "I nuovi motori EU6, sottolinea Nordio "soddisfano i requisiti legali e gli standard ambientali e risultano totalmente estranei al caso".

Per quanto riguarda invece le altre motorizzazioni diesel, l'a.d. ha puntualizzato: "la nostra Casa madre sta lavorando a pieno ritmo per comprendere se le anomalie riscontrate all'estero possano riguardare tecnologie utilizzate anche su autoveicoli in vendita o circolanti sul territorio nazionale. Come società italiana non disponiamo al momento di informazioni ulteriori rispetto a quanto già pubblicamente reso noto. Ci impegniamo a fornire prontamente la più ampia e fattiva collaborazione in merito, e a segnalare ogni ulteriore elemento di cui potremo venire a conoscenza tramite il Costruttore".

Lo scandalo intanto investe l'Europa. Il ministro dei Trasporti tedesco, Alexander Dobrint, ha confermato che la Volkswagen ha ammesso manipolazioni sui dati delle emissioni di auto diesel anche in Europa. Il ministro però, ha precisato di non sapere quanti degli 11 milioni di veicoli VW interessati si trovino nel continente europeo, dichiarando che ci saranno dei test a campione anche sulle emissioni delle auto prodotte da altre compagnie.

La Commissione europea ha confermato di aver invitato i governi di tutti gli Stati dell'Unione ad assicurare che le autorità nazionali conducano indagini per verificare il rispetto dei limiti di inquinamenti delle auto dopo lo scandalo Volkswagen. Infatti, una portavoce della Commissione ha specificato che il potere dell'organismo europeo è abbastanza limitato: "La Commissione europea in generale è il guardiano dei Trattati, ma per quanto riguarda le imprese, in questo settore, i poteri di 'policing' e di investigazione è delle autorità nazionali".

Nei piani alti dell'azienda tedesca si sta svolgendo un effetto domino dato dalle dimissioni dell'amministratore delegato Martin Winterkorn. Il direttore del settore sviluppo di Volkswagen, Heinz-Jakob Neusser, infatti, sarebbe pronto a dimettersi. Lo riferisce il settimanale tedesco Spiegel, mentre secondo altre indiscrezioni anche il numero uno di Volkswagen Usa, Michael Horn, sarebbe vicino al passo indietro.

Commenti

Blackfly

Gio, 24/09/2015 - 10:32

queste auto le abbiamo pagate di piu delle altre della concirrenza ed sono taroccate ! da tempo non acquisto piu prodotti tedeschi , ora basta anche auto !

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 24/09/2015 - 11:21

Una delle battaglie della guerra commerciale mondiale! Come il doping nello sport professionistico: per lo più col c.lo sudicio!

albertzanna

Gio, 24/09/2015 - 12:13

Belli i commenti di Blackfly e wilfredoc47 quì sopra, tipici di quelli che ancora in epoca sovietica lamentavano le automobili pocherie prodotte in occidente, acquistavano Lada polacca, Skoda cecoslovacca, Trabant Germania est e Moskovic russe, perchè dicevano che erano vere macchine del popolo, o i famosi trattori agricoli Belarus che erano sempre in officina, dal sindaco di Brescello Giuseppe Bottazzi (il film di Don Camillo) che per fede nel comunismo tentava di ripararli e farli ripartire, ma era una disperazione anche per lui. ""Ma mi facci il piacere"", come diceva Totò!!..............albertzanna

vincenzo1956

Gio, 24/09/2015 - 12:16

possiedo una vettura Non tedesca equipaggiata con motore VW 2000 tdi.La vettura sprigiona 140 CV anziche' 170 come gli identici motori montati sulle vetture Passat,Tiguan e via dicendo.Mi fu proposto di alterare la centralina per portare la macchiana a 170 Cv come le equivalenti tedesche.L'unico Handicap mi fu spiegato era quello dell'aumento dell NOX ( ossido di azoto),non rilevabile pero' in Italia in quanto detto valore non era richiesto in sede di revisione.Traete voi le conclusioni

Ritratto di kabakov

kabakov

Gio, 24/09/2015 - 12:32

Quindi adesso la nuova definizione di "taroccata" è: anomalia riscontrata all'estero.

antipifferaio

Gio, 24/09/2015 - 12:35

E' da un po' di tempo, direi un annetto, che preferisco non acquistare i prodotti dei krukki in quanto non sono altro che cinesaglia rimarchiata con nomi ridicoli. Ad esempio in un famoso discount trovo le stesse cose dei cinesi a prezzi doppi e la roba da mangiare fa letteralemnte schifo tranne quella prodotta localmente, cioè italiana. Quanto alle macchine, non problem, le ho sempre considerate brutte e con un design da "panzer divisionen". Ad esempio molti non sanno che la maggior parte delle super costose BMW sono prodotte in Cina....Lasciamo perdere.....

Ritratto di welschtirol

welschtirol

Gio, 24/09/2015 - 12:41

Sentire parlare gli americani di inquinamento mi lascia molto perplesso, volevo solo ricordare a chi ha memoria corta, quello che hanno fatto nel '45 in Giappone, e che forse si stà riperquotendo ancor oggi. Per non parlare di altro. Se fosse successo a qualche casa automobilistica nostrana, l'AD si sarebbe dimesso subito? Mha.

antipifferaio

Gio, 24/09/2015 - 12:43

Mi piacciono gli italiani che commentano difendendo i prodotti teteschi...vi ha proprio fatto il lavaggio del cervello completo il ballista...Ma perchè non vi radunate ed emigrate...di questi tempi vi accolgono a braccia aperte e vi fanno lavorare in qualche miniera a 20 euro al giorno...

Ritratto di nando49

nando49

Gio, 24/09/2015 - 12:45

Ricordo un articolo di Quattroruote di qualche tempo fa dove hanno verificato e confrontato le emissioni dichiarate dalla case e quelle rilevate nell'utilizzo di tutti i giorni.Ebbene nessuna auto aveva i parametri "regolari".

paco51

Gio, 24/09/2015 - 13:00

Ma che sciocchezza! avete mai fatto la revisione auto? se non va bene te la sistemano sia la nord che al sud, non si esce senza revisione fatta! chi ha creato sto casino è un incosciente che ha fatto danni irreparabili! c'è gente che lavora per l'indotto e avrà problemi! Ma avete mai visto come fumano certe macchine ed i camion e vai a rompere con le indagini e le verifiche da noi? da noi? ma scherzi!

moshe

Gio, 24/09/2015 - 13:03

La Germania sta rovinando l'Europa politicamente, economicamente e moralmente. Cosa aspettiamo ad uscire dalla UE? Rimanerci fa solo comodo ai ladri!!!

blackbird

Gio, 24/09/2015 - 13:06

"I nuovi motori EU6, sottolinea Nordio "soddisfano i requisiti legali e gli standard ambientali e risultano totalmente estranei al caso" e io gli credo! Dopotutto rappresenta la grande WV casa seria e rispettosa delle regole! Ha, ha, ha, ha,ha!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 24/09/2015 - 13:07

c'è un vero grosso problema di inquinamento e continuiamo ad importare gente in Europa che domani comprerà auto di seconda mano più inquinanti? Bravi!!! Riempiamoci, aumentiamo il flusso demografico e vediamo domani cosa si inventeranno, che bisognerà circolare con un Euro 100 invece degli attuali Euro 6 o prossimi 7. Non siamo morti nessuno con i riscaldamento a carbone perchè eravamo pochi(insomma), forse chi lavorava in miniera, anzi senza forse. Poi arrivano dall'est con camion e tir inquinanti.

CosaStiamoAspettando

Gio, 24/09/2015 - 13:10

@vincenzo1956 La quoto in pieno, anche a me era stata riferita la stessa cosa, evidentemente parliamo del segreto di Pulcinella

Ritratto di caribou

caribou

Gio, 24/09/2015 - 13:54

antipifferaio: Conosco gente in Italia che aspetta lo stipendio da 4 mesi, e non hanno il coraggio di protestare per paura di essere licenziati! Qui la legge obbliga a pagare qualsiasi lavoro un minimo di 8,50Eu a ora! Esci un pò dal bel paesino e fatti un bel giro in Europa, altro che lavaggio di cervello!!!

frankdenis

Gio, 24/09/2015 - 14:02

Nessuno cerca di difendere i tedeschi, che quanto ad antipatia ultimamente sono secondi a pochi Ma guidare una VW con 450.000 km senza problemi e con frizione, motore, cambio e turbine originali, mi fa pensare che la prossima macchina che comprerò sarà un VW Il resto sono chiacchere da rosiconi

marygio

Gio, 24/09/2015 - 15:23

HO FATTO I CONTI DELLA SERVA. il giochino minimo gli cosa 50mld...di euri. AHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH

GMfederal

Gio, 24/09/2015 - 16:10

Frau Kulonen dovrai rivedere le stime del Pil tedesco al ribasso quest'anno!

Nonmimandanessuno

Gio, 24/09/2015 - 16:21

Tutte le auto inquinano. Non parliamo dei camion. Se non fossimo ipocriti diremmo che l'unica alternativa sono le centrali nucleari per poi avere solo auto completamente elettriche.

Sauron51it

Gio, 24/09/2015 - 16:48

A welschtirol: la bomba atomica fu cosa alquanto diversa dall'inquinamento! E comunque, il concetto di lotta all'inquinamento è nato proprio negli USA (dove, se vogliamo, esagerano anche un po').

Ritratto di H2SO4

Anonimo (non verificato)

Ritratto di H2SO4

H2SO4

Gio, 24/09/2015 - 18:56

Sono gli unici a non aver adottato il Common Rail che è nato in Italia cari esterofili.Tutti gli altri lo hanno adottato

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Gio, 24/09/2015 - 19:19

lA MASSONERIA STA FACEND STRADA ED ORMAI, UNA VOLTA APERTO LO SPIRAGLIO TOGLIENDO LE RADICI Giudaico - Cristiane dallo Statuto Europeo, stanno cancellando tutte le Nostre Tradizioni con la scusa dell'ecologia che è diventata un'arma buona per tagliare veramente le teste e i Popoli. Shalòm

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 24/09/2015 - 21:21

ALBERTZANNA: ironia fuori luogo e per colpa del mio commento, un tantino ermetico, ammetto. Volevo soltanto significare che il mondo va così e non c'è da meravigliarsene. Se le fa piacere, posso dirle che apprezzo moltissimo le auto VW e che la roba tipo il trattore di Peppone (film visto e rivisto dopo aver letto e riletto i libri) non mi ha mai attratto. Attualmente sono in possesso di una eccellentissima berlina giapponese, ma non farei una piega se fosse nelle stesse condizioni dei diesel incriminati (probabile visto che lo stesso motore viene offerto in versione 150 CV e 170 CV). Spero la spiegazione la possa soddisfare. Aggiungo per chiarezza che i saccenti mi sono insopportabili. Cordialità

Ritratto di Ovidio Gentiloni

Ovidio Gentiloni

Gio, 24/09/2015 - 21:50

Che rotolassero. Se lo sono meritato. Spiace solo per chi lavora con e per loro onestamente, tutti accomunati da un crollo del quale non sono responsabili.

cangurino

Ven, 25/09/2015 - 06:26

Leggo commenti secondo cui le auto tedesche sarebbero perfette. Consiglio agli estensori di fare qualche ricerca su internet del tipo "Audi richiami" o "difetti", probabilmente scopriranno cose che neppure immaginano. Oppure confrontare il costo di manutenzione delle tedesche con altre case, tipo nipponiche. Penultimo esempio (l'ultimo, sulle centraline taroccate, è da piegarsi in due): 2014 richiamo da 850.000 Audi per un difetto agli Airbag, prodotti dalla TEDESCA Continental. Purtroppo Fiat non fa auto in quel segmento, altrimenti non avrei dubbi. Avessi 100.000, potrei optare per Maserati, che costa come una A8, ma non sono nemmeno confrontabili (provate a fare ricerche su difetti Maserati, dovrete sudare per trovarne).

Duka

Ven, 25/09/2015 - 07:29

Un tempo i napoletani vendevano l'aria di Napoli in bottiglia. Ora lo scettro passa ai tedeschi che prima ci hanno silurato con l'Euro, che per loro cambiò alla pari, poi lo spead ed ora la mega truffa delle auto tedesche. NON C'E' CHE DIRE-

Ritratto di caribou

caribou

Ven, 25/09/2015 - 08:57

H2SO4: Non vorrei scomodare la storia, ma visto che vuole tirare in ballo gli "esterofili" e mettere a confronto dove è nata la tecnologia sul tema, e chi dovrebbe esserne orgoglioso, vorrei darle un consiglio, provi a cercare sotto la voce "Rudolf Christian Karl Diesel"

antipifferaio

Ven, 25/09/2015 - 09:27

@caribou: CORAGGIO, esatto l'hai detto. Gli italiani non hanno le palle nemmeno per protestare su cose legittime ed è per questo che ci ritroviamo con un presidente che racconta ca//ate dalle mattina alla sera ed è una nullità assoluta a livello internazionale. Non dirlo a me, io sono stato licenziato da un un piffero del pd che si è insediato alle ultime elezioni regionali ed ha deciso che i suoi amici debbano lavorare mentre gli altri possono anche andare a crepare. Sulla questione prodotti tedeschi ti assicuro che non sono quelli di una volta quindi basta idolatrare gente che, da statistiche certe, lavora anche meno di noi e che ormai produce roba di livelo comune spacciandola per "qualità eccelsa".

Ritratto di caribou

caribou

Ven, 25/09/2015 - 13:39

antipifferaio: Si dice che tutto il mondo è paese, con questo le assicuro che non voglio difendere ad ogni costo qualcuno. Ho lasciato il bel paese da 30 anni rassegnandomi all`idea che non avrei visto cambiamenti positivi nel futuro italiano, e credo ancora oggi di aver avuto ragione! Ho smesso di credere e di sventolare bandiere di qualsiasi colore politico. Siamo vittime di noi stessi se regaliamo il potere a chi non merita! Sui prodotti tedeschi almeno in parte posso anche darle ragione, ma il tema in questione era il lavoro. In bocca al lupo, per un futuro migliore e con qualche buona occasione di lavoro!

Ritratto di caribou

caribou

Ven, 25/09/2015 - 14:01

Duka: Se un giorno qualcuno mi vorrà spiegare "il cambio alla pari tedesca" ne sarei grato! Ricordo che qui in Germania appena dopo 24 ore dal cambio DM Con Euro, pizzerie italiane cambiarono il listino prezzi con pizze che costavano il giorno prima 8DM e il giorno dopo 8 Euri! A me il calcolo risultò con i vecchi marchi 16DM!! Il doppio! Non sto qui a spiegarle la figuraccia che fecero! All`epoca del Marco percepivo uno stipendio di 2500DM con l`Euro 1250!!! Quindi?? Qualcuno mi spieghi la leggenda del cambio pari.