Motoscafo «pirata» investe un sub e scappa

Tragedia del mare sfiorata nelle acque di Capolungo, nelle vicinanze di Nervi. Una imbarcazione di 7 metri ha investito un subacqueo, per fortuna senza gravi conseguenze, ed è poi fuggito. Il mezzo, di colore bianco e con due motori entrofuoribordo, è stato rintracciato dopo alcuni giorni nella zona portuale del levante genovese dai militari della Guardia Costiera, che hanno subito dato la caccia al pirata del mare anche grazie alle segnalazioni dei testimoni. Una volta individuato il responsabile dell’incidente, gli uomini della capitaneria lo hanno denunciato per lesioni colpose, omissione di soccorso e inosservanza di norme in materia di sicurezza della navigazione.
La vicenda - osserva la Capitaneria di Porto di Genova - porta ad evidenziare che la navigazione in vicinanza della costa richiede più precauzioni ed è comunque fondamentale prestare immediata assistenza alla persona in difficoltà, informandone l’Autorità Marittima (Numero Blu 1530) perché si possano prendere gli opportuni provvedimenti. Tutto quello che il pirata del mare non ha fatto.