Mou indagato per pugno a un tifoso

Un supporter del Manchester United ha sporto denuncia: il tecnico lo avrebbe colpito prima di salire sul pullman nerazzurro intorno a mezzanotte. La polizia acquisisce i filmati interni dell'Old Trafford. L'Inter smentisce

Manchester - L'accusa è pesante. Un pugno a un tifoso dopo la partita e prima di salire sul pullman. Jose Mourinho è accusato di aver sferrato un pugno a un supporter del Manchester United al termine della sfida dell’Old Trafford di ieri sera. L’incidente sarebbe avvenuto poco dopo la mezzanotte quando l’allenatore del’Inter stava per salire sul pullman della squadra nerazzurra. Come confermato oggi dalla Greater Manchester Police un tifoso inglese si è recato nel più vicino commissariato per denunciare l’aggressione. La polizia di Manchester ha chiesto i filmati CCTV dell’Old Trafford per appurare la dinamica dei fatti.

Nessuna accusa formale Per il momento il tecnico dell’Inter non ha ricevuto alcuna accusa formale. "Poco dopo mezzanotte abbiamo ricevuto l’esposto di una persona che sostiene di essere stata colpita all’esterno dell’Old Trafford" si legge in una nota emessa dalla polizia. Il Manchester United ha declinato ogni commento.

L'Inter smentisce Il dopo partita di Mourinho all’Old Trafford è stato all’insegna del fair play e il tecnico portoghese non è stato protagonista di alcun diverbio con i tifosi: lo sottolinea l’Inter. Al termine della partita, precisa la società nerazzurra, il tecnico portoghese ha rilasciato interviste con tutti i media europei presenti allo stadio, si è fermato in una sala dove ha firmato molti autografi e ha visto i rigori di Roma-Arsenal per poi salutare sir Alex Ferguson nel suo ufficio. Dopo aver fatto l’ultima intervista con Inter Channel, è salito sul pullman della squadra fermo fuori nell’area spogliatoi ed è stato quindi "un post partita tranquillissimo" per il tecnico nerazzurro, rientrato in Italia questa mattina alle 4 con la squadra.