Mou o Rafa? L’Inter è una squadra in cerca d’autore

Quella del triplete era accusata di non fare un gioco spettacolare, la
nuova piace in Champions ma ha trovato rivali meno difficili Eto’o l’ha
dichiarato: «Preferisco questa» e infatti realizza gol a raffica. Chivu
la pensa all’opposto: ed è stata subito polemica

Samuel Eto’o ha votato. «Per noi attaccanti questa Inter va meglio. Con Mourinho giocavamo in contropiede, con Benitez facciamo più pressione, recuperiamo il pallone vicino alla porta e così abbiamo più occasioni da gol». Sarà che il palato amaro si dimentica con fatica: l’anno scorso Eto’o faceva il terzino, qui è tornato l’inarrestabile cannoniere che tremare il mondo fa. Soprattutto se può giocare a modo suo. Eto’o procura gol (non ha segnato solo in 3 sfide) e l’Inter ci prova. Ma il dubbio resta: meglio questa o quella dello Special one? Tutto dipende da come si guarda il quadro. Quadro d’autore, comunque.
Per ora inafferrabile e inavvicinabile nei risultati, l’Inter di Mou è stata spesso accusata di non giocar bene, di non far spettacolo, di chiedere troppe grazie alle buona sorte. Quella di Benitez finora ha affrontato avversari meno tosti in Champions, ma non si è fatta mancare i risultati. Inter più bella? Forse. Più brava? Lo dirà il tempo. Meglio l’Inter di Rafa o di Mou. Noi proviamo a dare una risposta, vista da destra e da sinistra. Moratti è pilatesco. «L’ho già vista giocare bene in alcune occasioni, è la conferma di un gioco molto brillante. Bene i giovani, ma hanno bisogno di migliorare».
Inter che oggi saprà come stanno i malati: Lucio e Julio Cesar sono migliorati. Dovrebbero essere arruolabili. Milito e Samuel sono fiduciosi di giocare contro la Juve. Pandev sente dolore alla caviglia.