Mourinho: «Quaresma? Fischiatelo ma avrà sempre il mio sostegno»

INTER
JULIO CESAR 6
Per vedere un pallone aspetta quasi un tempo. Poi se la sbriga come sa.
MAICON 5
Sembra abbia il freno a mano tirato. E se gioca così deraglia.
SAMUEL 6.5
Rientra dopo mesi ed è praticamente il migliore. E non solo per come difende.
CORDOBA 6
Trova un compagno meno ballerino di Burdisso e così la rumba è finita.
MAXWELL 5,5
Per carità, lui ci dà anche sulla solita fascia. Ma abbiamo visto di meglio.
VIEIRA 5
Se il playmaker gioca da fermo, i compagni si adeguano. Il primo scatto lo fa quando il cronometro è già verso la fine: non ci crede nemmeno la palla. (dal 26’ st STANKOVIC 6. Almeno fa confusione)
CAMBIASSO 6
Se a un certo punto se ne fosse andato avrebbe avuto la giustificazione.
ZANETTI 6
A 3 dalla fine, preso dalla disperazione, tira da chilometri centrando il palo. Avesse fatto gol se lo sarebbe meritato. Per la pazienza.
QUARESMA 4
Bocciato da tutti, allenatore compreso. Se la cosa migliore la fa crossando con la trivela, comprenderete il resto. (dal 1’ st CRUZ 7. Da centrocampista non fa nulla. Da attaccante fa 3 punti)
IBRAHIMOVIC 5
La sua prestazione è materia di discussione al fischio finale. C’è chi lo vede come il pilastro dell’attacco e chi come un bandolero (troppo) stanco. Eppure a un certo punto viene voglia di scendere e dirgliene quattro. Visto che gli avevamo assegnato il Pallone d’oro dopo il 4-0 con la Roma, adesso glielo ritiriamo d’ufficio. Temporaneamente, ne siamo certi.
BALOTELLI 5
Se la sua preoccupazione è non sbagliare il compitino di papà Josè, allora non serve. (dal 18’ st OBINNA 6. Batte il corner del gol. non è molto, però...)
All. MOURINHO 4
Leggasi spiegazione in prima pagina.