Mourinho vuol «fregare» Aguero alla Juve e vendere Benzema

Non c’era nemmeno bisogno del decoder Sky o della scheda Premium. Perché Porto-Braga, finale tutta portoghese dell’Europa League, era in diretta su Rete 4. In chiaro. Eppure Marco Branca è corso fino a Dublino. Ovvio, non solo per godersi la partita dal vivo.
Quattro i nomi sulla lista del dt dell’Inter: i centrocampisti Fernando e Guarin e gli attaccanti Hulk e Falcao. Tutti gioielli della vetrina allestita da Villas Boas, il nuovo Mourinho. L’osservato speciale è però il Polvo, il polpo brasiliano.
Fernando Francisco Reges, classe 1987, è un mastino dalla grande corsa e lo spiccato senso tattico. Un’autentica diga in mezzo al campo. Proprio lì dove l’Inter è naufragata, tra infortuni e spossatezza, nelle settimane decisive della stagione. Gli ostacoli: Fernando è extracomunitario e in Portogallo hanno subito sparato alto. Quasi 20 milioni, una follia. La missione degli uomini mercato di Moratti è abbassare la cifra sotto i 15. In alternativa ieri è spuntato anche il nome di Alexandre Song, altro mediano tuttofare in forza all’Arsenal, che si affianca a piste esotiche come quella Casemiro del San Paolo. Tramonta anche l’idea Tevez: resta al City.
Sull’altra sponda del Naviglio, il Milan festeggia il rinnovo dei vecchietti di lusso Nesta e Inzaghi. Per entrambi contratto di un altro anno in rossonero. «Resta anche Gattuso» dice Adriano Galliani a milan-channel. Si fermerà certamente di più Taye Taiwo, terzino giunto da Marsiglia a parametro zero. Ieri visite mediche e test atletici per il nigeriano, che si è già ingraziato Ibra: «Zlatan è il mio giocatore preferito», ha detto appena sbarcato in Italia.
Intrigo sull’asse Torino-Madrid. La Juventus ha appena parlato con gli emissari di Sergio Aguero, ma sull’argentino è piombato ora anche il Real. Difficile per Marotta competere con i soldi di Florentino Perez. Il risvolto positivo della vicenda è che se il Kun dovesse scegliere di restare in Spagna, la casa blanca potrebbe liberare Karim Benzema, vecchio pallino dei bianconeri. Intanto aumentano le chances di vedere Alberto Aquilani a Vinovo anche il prossimo anno. Secondo Franco Zavaglia, agente del regista, «il Liverpool ha abbassato le pretese per il riscatto».
La nuova Roma di DiBenedetto saluta l’arrivo come ds di Franco Sabatini e preannuncia un colpo a stelle strisce. Lo zio Tom vuole assolutamente un giocatore americano in squadra. I nomi caldi sono quello di Landon Donovan dei Galaxy e Michael Bradley dell’Aston Villa (quest’anno in prestito in Germania). In casa Lazio invece è caccia al bomber di razza. Ieri il presidente Lotito ha incontrato a Catania Pulvirenti. Si è parlato di Maxi Lopez, che costa 10 milioni di euro. Piace anche Gilardino, che però lascerebbe Firenze solo per una big o per giocare la Champions. Come Montolivo, anche il Gila ha chiesto alla Fiorentina un incontro .
A Napoli tiene banco la telenovela Mazzarri. Entro stasera il tecnico e il presidente De Laurentiis si parleranno a quattr’occhi. Sfumata la pista Juve, è probabile che l’allenatore resti sotto l’ombra del Vesuvio.