Movida I comitati: «Esclusi dal tavolo»

Un botta e risposta al vetriolo quello tra i comitati cittadini dei Navigli, che comprendono il Comitato abitanti quartiere Naviglio Pavese, il comitato dei Navigli e il Comitato per la tutela dei Navigli, e l’assessore alle Attività produttive Giovanni Terzi, incaricato dal sindaco di coordinare il tavolo interassessorile sulla movida. I comitati lamentano di essere stati esclusi dalla riunione prevista per oggi pomeriggio che discuterà della ztl estiva sui Navigli. Con i rappresentanti del Comune siederanno al tavolo solo i gestori dei locali e i presidenti dei consigli di zona.
«I cittadini contestano oltre ai gravi problemi da anni segnalati anche una gestione poco democratica della città. I residenti sono i primi soggetti a subire gli aspetti negativi della movida senza regole. Perché escluderli dal tavolo quando sono i più attendibili referenti dei disagi che tali attività creano alla loro quotidianità? L’anno scorso “Estate sui Navigli” si è svolta in modo più che contestabile». L’assessore Terzi non ci sta e respinge al mittente le accuse: «I comitati saranno ascoltati ma non quelli politicizzati, quelli che sono la longa manus dell’opposizione, che non hanno nessun interesse a fare sintesi e a chiudere i tavoli con una soluzione. Noi, invece, vogliamo fare sintesi».