Mozione di Plinio (An): «La Liguria festeggi la giornata di Colombo»

A Gianni Plinio, capogruppo di An in Regione, l’abolizione della festa scolastica del 12 ottobre dedicata a Cristoforo Colombo e alla sua scoperta, proprio non va giù. Ed è per questo che ieri mattina, a nome del gruppo regionale di An, ha presentato una mozione per sollecitarne il reiserimento nel calendario scolastico 2005-2006 della Regione Liguria.
«Spero che il Consiglio regionale, con un voto bipartisan, possa rimediare a questo errore - afferma Plinio - La giunta regionale precedente aveva ritenuto opportuno inserirla nel calendario scolastico in coincidenza con la celebrazione della prima Giornata Nazionale di Cristoforo Colombo istituita nel 2004 con decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. A nessuno può sfuggire come la valorizzazione del 12 ottobre costituisca un elemento storico-culturale particolarmente qualificante soprattutto per la Regione Liguria che ha dato i natali allo scopritore dell’America. Tanto più in vista del 2006 in cui, ricorrendo il quinto centenario della scomparsa del Grande Navigatore, sarebbe auspicabile, di concerto con il Comitato nazionale per le celebrazioni colombiane presieduto dal ministro Claudio Scajola ed ove, tra gli altri, siedono Regione Liguria, Comune e Provincia di Genova, dare vita ad un programma di eventi e di iniziative sull’esempio di Genova 2004 con ricadute vantaggiose anche per l’indotto economico turistico regionale».
Resta ora da vedere come la Regione Liguria di Claudio Burlando accoglierà la proposta di Plinio. Infatti non sarebbe la prima volta che la sinistra, per diverse ragioni di ordine politico, preferisse mettere in ombra la figura di Colombo. Ma può sempre succedere che, di fronte ad un 2006 che si configura comunque ricco di avvenimenti in ogni parte d’Italia nel nome di Colombo, anche la Regione Liguria voglia fare la sua parte.