Mozziconi e scarafaggi I Nas sequestrano il bar Spizzico di Linate

(...) passeggiavano indisturbati sui coltelli conservati nel retro. Il bancone dove venivano accatastati i panini era unto, «come se, - hanno spiegato ieri gli stessi militari del Nas -, nessuno avesse pulito da tempo».
«I locali, poi, avevano le pareti annerite e ammuffite, - proseguono i Nas - ma non è stato questo a colpire la nostra attenzione, piuttosto i pezzi di intonaco che si staccavano dai muri e rischiava di finire nei bicchieri».
Anche la zona riservata solo ai dipendenti lasciava a desiderare. «I posacenere erano stracolmi di mozziconi di sigarette e pure lì gli scarafaggi si moltiplicavano sotto le pedane poste sul pavimento».
Ed è per tutti questi elementi che la chiusura del bar «Spizzico» di Linate è stata disposta, rendono noto ancora i Nas, «finché nel locale non ci sarà una situazione sana».
Ieri, intanto, la società Autogrill ha voluto rispondere ai Nas che non hanno lesinato critiche sul fatto con la stampa. «In una catena di simili dimensioni e di tale importanza non avremmo mai creduto di trovare simili condizioni igieniche -. hanno detto i carabinieri - E ci stupiamo ancora di più che questo accada in un aeroporto».
Autogrill, infatti, ha osservato che le pessime condizioni in cui sono stati trovati i locali dello «Spizzico» di Linate sono quasi certamente dovuti a un episodio particolare e, in qualche modo, straordinario.
«Nella notte tra giovedì 31 maggio e venerdì 1 giugno - spiega Autogrill in un comunicato diffuso nella serata di ieri - è stato effettuato l’intervento mensile di monitoraggio e disinfestazione degli ambienti, in base a quanto previsto dal piano di autocontrollo igienico-sanitario di Autogrill». «È presumibile - aggiunge e conclude la società - che l’intervento possa aver generato il ritrovamento straordinario di presenze infestanti». Autogrill ha dichiarato inoltre di aver preso immediati provvedimenti per risolvere i malfunzionamenti e garantire il ripristino del servizio alla clientela secondo i migliori standard igienico-sanitari».