Mps ancora giù Rimbalza StM

Partenza debole, recupero in corso di seduta, chiusura ampiamente positiva: questa la fotografia della giornata della Borsa di Milano dopo la scure di S&P. Il Ftse Mib ha segnato una crescita finale dell’1,4% e l’All Share dell’1,16%: le migliori performance nel Vecchio continente nel giorno di chiusura di Wall Street per festività. I titoli bancari italiani quasi tutti in positivo, tranne Monte dei Paschi di Siena, unica ad aver veramente accusato il taglio dei rating di S&P: -2,92%. Bpm è salita del 4,69%, Mediolanum del 2,2%, Ubi del 2,1%, Mediobanca dell’1,62%, Intesa Sanpaolo del +1,29% e Unicredit dello 0,41% con i diritti sull’aumento di capitale in rialzo dell’1,18%. In calo sia Fonsai (-5,22%) sia Unipol (-5,15%). Scarse conseguenze per Generali dal naufragio della Concordia +0,66%. Ottima seduta per Fiat (+7,04%). Sale anche Pirelli (+4,9%). Forte aumento, poi, per StM (+7,2%) dopo positive stime internazionali sul settore hi-tech. Chiusura in rialzo per le principali Borse europee.
Londra fa +0,37%, Francoforte +1,25% e Parigi +0,89%. In calo Madrid: -0,01%.