Mps più vicino ad Antonveneta

Monte Paschi compie un altro passo verso Antonveneta. Giuseppe Menzi, vicedirettore generale vicario di Mps, ha ricevuto l’incarico dal cda di seguire il processo di acquisizione e il passaggio di Antonveneta sotto la sfera senese. Nel frattempo, Rocca Salimbeni prosegue la ricerca dei 9 miliardi necessari per convincere il Santander a rinunciare all’ex popolare padovana. Oltre all’aumento di capitale e stringere alleanze sul risparmio gestito, Mps ha previsto una valorizzazione del proprio patrimonio immobiliare. Secondo Radiocor il piano, che potrebbe essere sottoposto al cda a fine anno, prevede la costituzione di una property company: il 50,1% delle quote rimarrà a Mps mentre il restante 49,9% sarà ceduto a istituzionali. Dall’operazione il presidente Giuseppe Mussari punta a ricavare circa 1,2 miliardi di euro. Scartata l’ipotesi Siiq.