Mps recupera terreno

Borsa altalenante a Piazza Affari, con gli indici ufficiali che arretrano di poche frazioni, mentre in positivo sono le chiusure degli indici AllStars, Comit e Mediobanca. Il risultato di ieri annulla i modesti apprezzamenti realizzati dal listino azionario nel corso del mese di gennaio, e altera così le previsioni di un trend positivo che si accompagnerebbe con l’inizio della campagna dividendi. Bene al disotto dei massimi annuali anche il valore degli scambi, indicato ieri in 3,6 miliardi di euro. Tra i protagonisti della giornata, la Fiat recupera il 3,2% e chiude sopra gli 8 euro. Rimbalzo di Alitalia del 2,8% dopo le dichiarazioni circa l’applicabilità del piano Cimoli. Nel comparto bancario ha ripreso tono Montepaschi (più 1,8%) dopo i rumors che vedrebbero l’istituto partner in un progetto di aggregazione con Bpi. Negli assicurativi in lieve ripresa le due Unipol, mentre il comparto energetico risente della crisi del gas, con prezzi in «rosso» per tutte le blue chip del settore. Nei titoli a scarso flottante balzo di Impregilo (più 6,6%) sulle aspettative dell’ok del Cipe alla tratta Milano-Genova dell’alta velocità. Strappa al rialzo Isagro (più 11,2%), crescono nel settore trasporti Premuda del 5,8% e Montanari del 3,9%.