MRoma controTrento per infrangere un tabù

Il Palazzetto dello sport riapre alle 18 al volley dopo un mese e mezzo dall’ultima partita casalinga persa dalla M. Roma contro Treviso. Un match d’alta classifica, visto che la sfida dei romani di Serniotti è contro l’Itas Trentino, squadra terza in classifica alle spalle del Cuneo capolista. Gli avversari odierni sono un tabù per la M. Roma che, nella sua breve storia, non è mai riuscita a superarli. È in serie positiva la M. Roma avendo vinto a Piacenza, seppur con difficoltà, in campionato e ad Istanbul con i turchi del Belediyesi surclassati da un 3-0 che non ha ammesso repliche nella gara-1 degli ottavi di finale di Coppa Cev. Prima bisognerà pensare a Trento e poi al ritorno contro i turchi (mercoledì 19 al PalaCesaroni di Genzano). Una gara alla volta. Questo è il credo di Roberto Serniotti, che ha accolto con soddisfazione la vittoria di giovedì a Istanbul. «Abbiamo giocato – confida il coach – in maniera concreta, conducendo la gara dall’inizio alla fine». Serniotti conosce bene quanto siano elevate le motivazione di qualsiasi formazione si trovi davanti una squadra italiana. Erano gli stessi stimoli che provavano i suoi giocatori, quando ha allenato al di là dei confini italiani. «Ricordo – continua Serniotti – che quando allenavo all’estero, le mie formazioni ci mettevano una marcia in più nell’affrontare i club italiani». Fino al 26 dicembre si giocherà ogni 3 giorni. Tutta fatica accantonata. «Abbiamo risparmiato le energie – continua il coach – e questo è importante. Sappiamo che dobbiamo ancora lavorare molto e migliorare per poterci ripetere a Genzano».