La M.Roma a Cuneo: è seconda contro prima

Mentre il calcio si prepara ad una lunga pausa, il volley deve recuperare partite di campionato accantonate dal calendario per gli impegni della Nazionale. Di conseguenza le partite si infittiscono e si intrecciano con le coppe internazionali. Così la M. Roma, dopo aver eliminato in Coppa Cev i turchi dell’Istanbul Belediyesi, non ha tempo per esultare: la aspetta un doppio impegno di campionato, oggi a Cuneo e mercoledì a Roma con il Lube Macerata. Il centrale Andrea Semenzato è realista: «Ci aspettavamo un dicembre difficile ma francamente dalla mia squadra mi aspettavo un gioco più efficace. Invece commettiamo ancora tanti errori e in partita, a volte ci è mancato proprio il carattere». Sulla stessa lunghezza d’onda è l’altro centrale, l’olandese Wytze Kooistra: «Abbiamo i mezzi per superare gli ostacoli, dobbiamo soltanto ritrovare il nostro gioco, la continuità e la grinta. Solo così potremmo diventare imbattibili». La gara di Cuneo vuol dire prima contro seconda. Un evento d’alta quota impreziosito da quattro grandi ex: Giretto, Mastrangelo, Serniotti e Manuel Coscione, passato la scorsa estate dai piemontesi ai capitolini. «Sarò molto emozionato perché tornerò a Cuneo, dove ho giocato per tre anni, per la prima volta da avversario - dice -. Sarà solo un minuto di emozione poi troverò subito la concentrazione. Ora sono un giocatore di Roma e farò di tutto per vincere con la mia nuova squadra». Anche perché ci sarà poco spazio per i sentimenti: «Fare bene a Cuneo – continua il palleggiatore – sarà davvero dura. Sono molto forti, specialmente in casa. Dovremo stare molto attenti al loro servizio».