M.Roma, nell’uovo c’è la Coppa Cev

Dopo un periodo stupendo che sembrava aver impresso sulla M. Roma Volley l’etichetta di squadra imbattibile, ecco il momento della flessione con quattro sconfitte consecutive e tutte con il punteggio più impietoso: 0-3. Ma ecco l’occasione del riscatto con la Final Four di Coppa Cev, che la squadrà di Serniotti affrontetà in casa al Palazzetto dello sport oggi e domani. Il presidente Massimo Mezzaroma non ha nascosto le speranze di mettere in bacheca il primo trofeo della sua gestione: «Sono convinto che la squadra saprà lottare fino alla fine per conquistare la Coppa. È vero, ultimamente i risultati non ci stanno dando ragione, ma spero che in questa circostanza i ragazzi sappiano uscire dal campo con la maglietta sudata. Non chiedo niente di più».
Il calendario prevede oggi alle ore 18 la sfida contro il Fakel Novy Urengoi, squadra russa siberiana ben equipaggiata, campione uscente e ancora favorita per il successo finale. A seguire, alle ore 21, i montenegrini del Budvanska Rivijera Budva (che potrebbero essere seguiti in tribuna anche dal connazionale Mirko Vucinic, attaccante della Roma) contro i belgi del Noliko Maaseik. Il giorno di Pasquetta sono in programma le due finali: alle 16 quella per il 3° e 4° posto; alle 20,45 quella per la conquista dell’ambito trofeo.
In occasioni come queste molto importante nè l’apporto dei giocatori più esperti. Come Paolo Tofoli e Ivan Miljkovic. «Il momento della M. Roma - ha dichiarato l’opposto - non è dei migliori e la colpa è di tutti. Non dimentichiamo, però, che abbiamo ottenuto anche dei buoni risultati, che ci hanno portato in finale di Coppa Italia, al terzo posto in campionato e alle Final Four di Coppa Cev». Tofoli si appella al pubblico di Roma: «Spero che sia numeroso - ha detto il capitano - per sostenerci e aiutarci a vincere. Dovrà essere il nostro uomo in più, come accade nel calcio».
Per la società di Massimo Mezzaroma, per la città di Roma, ma soprattutto per tutti gli appassionati di volley della capitale, questa due giorni è una grandissima opportunità per confermare la rinascita ai massimi livelli dell’intero movimento pallavolistico nel Lazio.