Mugello, Rossi beffato sul filo da Lorenzo, Stoner e Capirossi

Valentino in testa per quasi tutta la sessione delle prove ufficiali, ma negli ultimi minuti lo spagnolo si prende la pole. Secondo l'australiano, terzo Capirossi

Mugello - Mani nei capelli. Per la rabbia però. Il nuovo casco celebrativo di Valentino Rossi non porta bene, almeno in prova. Il Dottore domina il turno di qualifiche del Gp d'Italia, ma negli ultimi minuti, quando i piloti infilano le gomme soffici per fare il tempo, il pesarese si vede passare davanti. Non da uno, non da due, ma da ben tre avversari.  Jorge Lorenzo conquista la pole position: lo spagnolo della Yamaha ha girato in 1'48"897, davanti alla Ducati dell’australiano Casey Stoner (1'49"008) e alla Suzuki di Loris Capirossi (1'49"121). Rossi, in sella alla Yamaha, ha ottenuto il quarto tempo (1'49"148) e domani aprirà la seconda fila sulla griglia di partenza.

La griglia Alle spalle del Dottore si muoveranno la Honda del francese Randy De Punyet (1'49"499), la Yamaha Tech 3 dello statunitense Colin Edwards (1'49"547) e le Honda di Andrea Dovizioso (1'49"648) e dello spagnolo Dani Pedrosa (1'50"073). Il sammarinese Alex De Angelis, in sella ad una Honda del team Gresini, ha chiuso in 12esima posizione (1'50"448) davanti alla Pramac di Niccolò Canepa (1'50"528). Quindicesima e ultima piazza per la Kawasaki Hayate di Marco Melandri (1'50"710).