Multa di 10mila euro a Cassano per il battibecco con Ulivieri

Bellucci: «Già sette gol. Questa alla Samp la mia stagione più bella»

Alla Lega non è piaciuto il comportamento di Antonio Cassano, e soprattutto il battibecco con il tecnico della Reggina Renzo Ulivieri: dieci mila euro di multa per entrambi per «reciproche espressioni ingiuriose», espressioni rilevate nel caso dell'attaccante blucerchiato dal rappresentante della Procura Federale e nel caso di Ulivieri, nell'occasione anche espulso, anche dal quarto uomo. La società blucerchiata invece non multerà il giocatore, nonostante il codice etico che il presidente Riccardo Garrone ha fatto firmare alla squadra la settimana scorsa. Le norme infatti riguardano esclusivamente i comportamenti da tenere fuori dal campo e non durante il match.
Comunque sia Bellucci-Cassano hanno guidato la riscossa della Samp contro la Reggina. Un sabato da ricordare soprattutto per Bellucci che con gli amaranto alla sua seconda doppietta dopo quella realizzata contro il Parma e si sta avvicinando al suo record, con i dieci gol segnati in A con la maglia del Napoli e del Bologna: «Forse nemmeno io mi aspettavo di partire così bene - racconta il numero nove blucerchiato - ma ho lavorato sodo per riuscirci e in fondo in fondo ci ho sempre creduto. Certo, è uno score non da poco, considerando che il mio record in Serie A è 10 reti. Arrivare prima di Natale a quota 7, beh, è fantastico e a questo punto spero di superarmi il prima possibile».
E pensare che Bellucci contro la Reggina avrebbe potuto fare ancora meglio: «Mi sono capitate altre due occasioni, penso ad esempio al palo colpito nel primo tempo o al colpo di testa uscito di niente, sempre nel primo tempo. Una serata super».
Anche perché Walter Mazzarri, battibecco a parte, ha anche acquistato un fuoriclasse in più, Antonio Cassano. L'attaccante di Barivecchia ha dimostrato di trovarsi già a memoria con Bellucci, in una sorta di 3-5-2 con due mezze punte: «Io e Antonio parliamo la stessa lingua - racconta ancora Bellucci - ci siamo trovati subito e ci siamo sacrificati per dare il massimo. Anche lui ha giocato settanta minuti di assoluta qualità. Ha capacità incredibili e pur in condizione non ancora perfetta ha già dato un contributo importante».
Così mentre Cassano prepara il suo ritorno in Nazionale lanciando messaggi al ct azzurro Roberto Donadoni, Bellucci si sta preparando a trascinare la Samp verso il ciclo di ferro che attende i blucerhiati. Dopo la partita di Udine, ecco Fiorentina e Roma prima della sosta, poi subito dopo Palermo e Juventus. Un calendario decisamente in salita: «Serve solo serenità, perché in quanto a valori non dobbiamo preoccuparci. Secondo me questa squadra può giocarsela con tutti». Tra i bianconeri domenica mancheranno Pinzi e Dossena.