Multa di 40mila euro e campo diffidato

Luca Russo

Non è arrivata la temuta squalifica del campo, ma il giudice sportivo Gianpaolo Tosel ha comunque usato la mano pesante con la società rossoblù. Per gli scontri e i razzi di Brescia è stato infatti diffidato lo stadio Luigi Ferraris e il Genoa dovrà pagare ben 40mila euro di multa. Il messaggio è chiaro: alla prossima intemperanza dei suoi tifosi la società del presidente Preziosi dovrà andare a giocare in campo neutro. Il motivo della punizione, tra le più alte elevate fin qui dal dottor Tosel, è dettagliato nel comunicato della Lega. La società rossoblù viene punita "per avere suoi sostenitori, al 20° e al 37° del primo tempo, fatto esplodere nel proprio settore complessivamente cinque petardi; per avere, durante l'intervallo, lanciato quattro bengala accesi nella tribuna centrale, uno dei quali colpiva uno spettatore ed altri due nel settore avversario, senza causare danni alle persone; per avere, dall'esterno dello stadio lanciato due bengala accesi nel settore occupato dai tifosi avversari". Ma il provvedimento del giudice tiene conto anche di quanto successo all'esterno del Rigamonti. Nei motivi della sanzione si legge anche che la società è punita "per avere nelle medesime circostanze provocato degli scontri con le Forze dell'Ordine, in conseguenza dei quali alcuni agenti riportavano lesioni di lieve entità; entità della sanzione così determinata in considerazione del concreto pericolo per l'incolumità pubblica (art. 11 comma 1 CGS)". Sorprende però che tra le società sanzionate in questa sessione di giudizio, tra cui Napoli e Crotone, non figuri il Brescia. Sabato infatti Anche i supporters lombardi hanno lanciato oggetti nei confronti della tifoseria rossoblù e con l'accensione di fumogeni hanno ritardato, seppur di poco, il fischio d'inizio della gara. Magra consolazione per la società rossoblù è il provvedimento del giudice sportivo nei confronti dei prossimi avversari. L'attaccante del Cesena e dell'under 21 Pellé, due gol fin qui in campionato, è stato fermato per un turno e non potrà così scendere in campo sabato al Ferraris. A Genova non ci sarà nemmeno il difensore Zaninelli bloccato da un infortunio muscolare. Sul fronte rossoblù si confida invece in un recupero di Greco che però anche ieri si è allenato a parte. Confermato per la prossima settimana l'arrivo in prova di un giocatore cinese. Intanto proseguono a gonfie vele le due aste rossoblù online sul sito di e-bay : quella per la maglia di Adailton, il cui ricavato verrà devoluto in beneficenza, è a quota 361 euro e terminerà stasera mentre quella per ottenere il certificato n°1893 della Fondazione Genoa (si chiuderà sabato,ndr) ha sfondato il muro dei 1600 euro.