Multa di 50 euro a chi pesa più di cento chili

Lui ha perso 71 chili, allora obbliga tutti a dimagrire. Il re di Tonga Taufa'ahau Tupou IV è un altro monarca di quelli da record. Inventa leggi che nel resto del mondo sono quantomeno incredibili. Tra le prime - emanata nel 1999 - c’era quella che metteva in vendita settemila certificati di cittadinanza: il tentativo era quello di attrarre cittadini e sudditi facoltosi proprio a Tonga, arcipelago e paradiso geografico e fiscale dell’Oceania. Nel 2001, invece, ha promulgato l’editto salutista: «Vietato ai sudditi pesare più di cento chili». L’idea gli è venuta per due motivi. Il primo: lui, re Taufa'ahau, si è imbarcato in un programma salutista nel 1976 ha ridotto il suo peso da 201 a 130 chilogrammi. Il secondo è un motivo sociale: nel 2001, il 62% delle donne adulte e il 10% degli uomini erano obesi. Nella legge la premessa dice così: «Mangiate meno e mangiate meno grassi». La punizione per chi supera i cento chili di peso è una pena pecuniaria che equivale a 50 euro.