Multa da 534 milioni per i gestori francesi

Telefonia mobile

L’Antitrust ha inflitto una multa record di 534 milioni di euro ai tre operatori di cellulari d’Oltralpe, rei di aver creato un cartello che ha falsato la concorrenza, con gravi danni economici per i consumatori. Orange (France Télécom), SFR (Vivendi) e Bouygues Telecom dovranno infatti sborsare rispettivamente 256, 220 e 58 milioni a meno che il loro ricorso in Appello non annulli la decisione della commissione che regola il rispetto della concorrenza in Francia. I tre operatori hanno reagito immediatamente, ritenendo la sanzione infondata e troppo elevata. Finora la multa più alta inflitta dall’Antitrust e confermata in Appello è quella di 175 milioni di euro che hanno dovuto pagare 9 banche nel 2000 per intesa nel credito immobiliare. La sanzione più pesante, che però può essere ancora annullata in Appello, è quella da 700 milioni di euro inflitta nei giorni scorsi a 6 alberghi di lusso di Parigi accusati di aver creato un cartello per alterare la concorrenza.