Multe coi verbali errati Ora il giudice di pace «bacchetta» il Comune

Ignorantia legis non excusat. Che il cittadino non possa invocare a giustificazione della propria condotta il fatto di non conoscere una norma violata lo sanno tutti. Che quindi il trasgressore debba pagare una multa anche se non sapeva di avere violato il codice della strada è ovvio. Ma che, a essere ignorante, sia il Comune di Genova, non lo sapeva nessuno. Almeno fino a qualche settimana fa, quando il giudice di pace ha accolto (...)
SEGUE A PAGINA 49